È durata poco l’avventura di Rootless Pixel Launcher sul Play Store

È durata poco l’avventura di Rootless Pixel Launcher sul Play Store
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/rootless-play-460x259.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/rootless-play-635x357.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/rootless-play.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/rootless-play.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/09\/rootless-play.png"}, "title": "\u00c8 durata poco l’avventura di Rootless Pixel Launcher sul Play Store" }

È durata davvero poco la prima apparizione di Rootless Pixel Launcher sul Play Store, disponibile solo da qualche giorno dopo essere stato scaricabile solo dal repository su GitHub. È stata la stessa Google a rimuoverlo per violazione delle linee guida, anche se non si tratta di una cosa particolarmente grave.

Come accade per numerosi altri launcher, anche Rootless Pixel Launcher necessita di una companion app per poter offrire l’integrazione con Google Feed. Il download dell’applicazione viene proposto tramite popup al momento della prima esecuzione del launcher ed è proprio questa la violazione che ne ha comportato la rimozione dallo store di Google.

Lo sviluppatore ha spiegato la situazione sul proprio canale Telegram,. affermando che si tratta di un proprio errore e che sarà costretto a cambiare il nome del pacchetto, che è stato bannato in maniera permanente. Questo significa che chi aveva già installato Rootless Pixel Launcher dal Play Store dovrà rimuoverlo e reinstallare la nuova versione per avere gli aggiornamenti automatici.

Al momento Amir Zaidi, sviluppatore dell’app, sta aspettando una risposta al suo ricorso contro la rimozione, per capire se potrà semplicemente aggiornare l’app esistente, rimuovendo il solo popup, o se dovrà sottoporre all’approvazione una nuova applicazione, obbligando gli utenti alla reinstallazione.

Per il momento la versione priva del popup è disponibile su APKMirror, in attesa di capire se tornerà a essere disponibile sul Play Store di Google.

Fonte: Androidpolice
Condividimi!