Google ha appena rilasciato la prima beta per sviluppatori di Android Q e le sue novità non sono ancora state scovate tutte ma è già chiaro che il colosso di Mountain View con questa nuova versione del suo sistema operativo ha deciso di prendere sul serio la privacy.

In tale nuova politica del colosso di Mountain View rientra anche un controllo più stringente sulle app capaci di conservare gli appunti e una di quelle più popolari, Clipper, ha in programma di ritirare le funzionalità di Clipper Sync proprio in vista di Android Q.

Con un’email inviata ai propri utenti, infatti, il team di Clipper ha reso noto che in data 1 maggio 2019 Clipper Sync si disattiverà, in quanto le nuove restrizioni di Android Q sulle funzionalità degli appunti renderanno poco pratico continuare a usare questa soluzione.

In Android Q Google limiterà l’accesso agli appunti a quelle app registrate con il sistema come tastiere e ciò significa che i gestori di appunti che lavorano in background e raccolgono il testo smetteranno di funzionare.

Dopo l’arresto del servizio di sincronizzazione a maggio, Clipper fornirà fino all’1 gennaio 2020 una funzione di esportazione dei dati per aiutare gli utenti a salvare qualsiasi testo importante.

L’app Clipper è disponibile nel Play Store:

Android app sul Google Play