Berec: il traffico dati in roaming nel Q3 2017 è aumentato del 435% nell’UE

Berec: il traffico dati in roaming nel Q3 2017 è aumentato del 435% nell’UE
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/Berec-e1521438118871.png","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/Berec-e1521438118871-460x198.png","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/Berec-e1521438118871-635x274.png","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/Berec-e1521438118871.png","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/03\/Berec-e1521438118871.png"}, "title": "Berec: il traffico dati in roaming nel Q3 2017 \u00e8 aumentato del 435% nell’UE" }

Stando ad uno studio effettuato dal Berec, nell’Unione Europea il traffico dati in roaming nel terzo trimestre del 2017 ha superato gli 84 milioni di Gigabyte, facendo così registrare un aumento del 435% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Johannes Gungl, presidente del Berec, ritiene che tale dato rappresenti la conferma che l’abolizione delle tariffe roaming nell’UE si è rivelata essere un “chiaro successo dal punto di vista dell’utente finale”.

Il Berec ha inoltre annunciato di avere dato il via ad una consultazione pubblica di sei settimane sull’implementazione delle regole sulla net neutrality (in vigore dal 2016), così da poter fornire alla Commissione Europea una serie di consigli pratici in vista della prima revisione della normativa (in programma per il mese di aprile del prossimo anno). Tra le domande incluse in tale consultazione vi saranno anche quelle relative al possibile impatto della connettività 5G.

Il Berec, infine, ha anche approvato i termini di una gara volta ad individuare un fornitore a cui affidare lo sviluppo di uno strumento per misurare la qualità di Internet nell’Unione Europea.

Fonte: Corrierecomunicazioni