Nell’era dello streaming musicale un colosso come¬†Amazon¬†non poteva lasciarsi alle spalle l’occasione di offrire qualcosa di diverso, o comunque migliore, della concorrenza.

√ą circolata infatti nelle scorse ore la notizia che vede¬†Amazon¬†in trattative con diversi detentori di diritti musicali per lanciare un servizio di musica in streaming ad¬†alta definizione, diverso da ci√≤ che attualmente offrono altri giganti della concorrenza come Spotify o Apple Music, ma anche lo stesso Music Unlimited.

Si tratterebbe di uno streaming con un bit rate migliore e con una qualità superiore a quella di un CD, dicono le fonti. Pare inotre che al momento almeno una compagnia abbia già deciso di concedere i diritti.

Attualmente gli unici servizi di musica in streaming in alta definizione sono quelli offerti da Tidal e Deezer, che con il loro abbonamento da circa 20 euro al mese offrono brani in qualità lossless a 44.1 kHz/16 bit. In aggiunta a questo abbonamento, Tidal ne offre uno ancora superiore con brani che arrivano fino ai 96 kHz/24 bit.

La concorrenza pi√Ļ popolare, ossia Spotify ed Apple Music, non ha ancora lanciato servizi con questa qualit√†, e secondo la fonte questo nuova entrata da parte di¬†Amazon¬†potrebbe giovare anche al mercato dei prezzi, che potrebbero scendere per via della concorrenza.

La fonte si √® inoltre sbilanciata su quello che dovrebbe essere il costo dell’abbonamento in alta definizione, ossia circa 15 euro/dollari. Il nuovo servizio di streaming musicale di¬†Amazon¬†potrebbe inoltre vedere l’arrivo entro la fine del 2019.

Se la cosa dovesse andare in porto, il noto gigante dell’e-commerce arriverebbe ad offrire il servizio pi√Ļ completo in assoluto, grazie allo streaming di base con catalogo limitato di Music Unlimited, passando per i cataloghi in alta definizione e finendo alla vendita fisica di CD e vinili presenti sul sito.