Recensione Cubot KingKong 7 – Gli smartphone rugged sono dei compagni di viaggio ideali anche durante il periodo invernale, a causa di pioggia e neve, e per questo motivo vogliamo proporvene un altro, che ci è piaciuto abbastanza.

Cubot KingKong 7 non possiede niente di eccezionale rispetto alla maggior parte della concorrenza, ve lo diciamo subito, però quasi tutto quello di cui è dotato è ben riuscito e funziona bene, è perciò uno smartphone valido sotto tanti aspetti.

Hardware & Connettività

Cubot KingKong 7 si fa subito apprezzare per la scheda tecnica completa e valida, nonostante sia lontano dall’essere un top di gamma. Mette insieme dei componenti equilibrati e che insieme fanno sì che non manchi nulla:

  • display da 6,36 pollici con risoluzione di 1080 x 2300 pixel;
  • SoC MediaTek MT6771V/CA;
  • RAM da 8 GB e storage, espandibile tramite microSD, da 128 GB;
  • sistema operativo Android 11;
  • batteria da 5000 mAh;
  • fotocamera posteriore con tre sensori da 64, 16 e 5 MP MP;
  • fotocamera anteriore da 32 MP;
  • sensori di gravità, luminosità, prossimità, magnetometro, giroscopio, LED di notifica e lettore di impronte digitali;
  • certificazione IP68 per le immersioni in acqua e resistenza alla polvere;
  • connettività A-GPS, GLONASS, Wi-Fi 802.11a/b/g/n a 2,4G/5G, NFC, Bluetooth 4.2, dual-SIM 4G, USB Type-C e 4G (con banda 20).

Parte telefonica e antenne

Niente da dire sotto il profilo della connettività perché si comporta bene a 360 gradi. L’audio in capsula auricolare è alto e chiaro, la ricezione telefonica è buona e senza problemi e il Bluetooth, l’NFC, l’A-GPS e il Wi-Fi funzionano bene. Nulla da segnalare, tutto funziona bene ed è nella norma della sua categoria, soprattutto rispetto agli altri prodotti simili con SoC MediaTek.

Prestazioni

Cubot KingKong 7 si comporta bene anche qui e garantisce una esperienza molto soddisfacente. L’hardware è buono e questo si riflette sulle prestazioni e sull’utilizzo del software: è veloce, non mostra mai rallentamenti e fa girare tutto nel modo giusto e con estrema piacevolezza, ovviamente in rapporto alla sua scheda tecnica. Nell’uso di tutti i giorni non mostra problemi. L’unico difetto da segnalare è il lettore di impronte digitali: comodissimo perché installato lateralmente, ma poco utile perché poco preciso e veloce (non sempre rileva l’impronta, purtroppo).

Ergonomia, Design & Materiali

Cubot KingKong 7 è uno smartphone rugged e questo basterebbe per descrivere questi suoi aspetti perché incarna tutte le caratteristiche tipiche di questi prodotti e quindi è brutto, grosso, pesante e costruito molto bene. Non è uno smartphone da utilizzare con una mano sola e che si fa notare per raffinatezza e curve dolci perché è costruito in plastica e metallo, con viti a vista, e risulta un vero e proprio mattone in mano. Ogni sua porta è sigillata da robusti tappi in gomma e questo fa sì che possa essere immerso nell’acqua senza alcun tipo di problema, anche fino a due metri per due ore. Le sue dimensioni sono di 166,7 x 83,5 x 14 millimetri e il suo peso è di 267 grammi, perciò non è uno smartphone trasportabile con facilità, magari nella tasca dei pantaloni.

Display, Audio & Multimedia

Anche qui Cubot KingKong 7 non delude, anzi. Monta un display molto luminoso e ben definito, con colori ben tarati e abbastanza vividi, che è protetto da un vetro e da una robusta cornice laterale, che abbassa la probabilità di rotture in caso di urti e cadute. Si vede bene e risulta leggibile in ogni condizione, anche sotto la luce diretta del Sole. Il suo aspetto migliore però è l’audio, grazie a due altoparlanti stereo anteriori davvero di qualità: il suono, infatti, è corposo, abbastanza nitido, pieno di alti, con un buon accenno di bassi e davvero alto, tanto da far sembrare lo smartphone un piccolo stereo portatile. Sicuramente l’audio è da smartphone di fascia superiore.

Fotocamera

Sulla carta promette prestazioni al top, poi però nella vita reale è il solito comparto fotografico targato MediaTek. La qualità delle foto e dei video è pessima e quindi, ancora una volta, tralasciamo questo aspetto e saltiamo i sample. Non è uno smartphone per foto e video, è a malapena sufficiente per videochiamate e qualche ricordo al volo, magari da postare sui social. Sfortunatamente il software MediaTek offre sempre il solito mediocre pacchetto fotografico.

Batteria & Autonomia

Cubot KingKong 7 non teme niente e nessuno in quanto ad autonomia grazie alla sua batteria da 5000 mAh. Non ci sono problemi di alcun tipo e si superano, senza accorgimenti e con qualsiasi tipo di utilizzo, le 5-6 ore di display acceso. Non c’è mai necessità di attivare il risparmio energetico stock di Android.

Software

Qui vale ancora il discorso MediaTek, fatto già parecchie volte. Cubot KingKong 7 è veloce e fluido, senza rallentamenti, e include le ottime gesture sul lettore di impronte digitali, ma gli aspetti positivi del suo software finiscono qui. Il resto è il solito minestrone di MediaTek, con patch di sicurezza vecchie, traduzioni fatte a metà, solite opzioni nelle impostazioni di sistema e solite applicazioni AOSP, con in più un’applicazione che al suo interno contiene una bussola, una livella, un goniometro, una lente di ingrandimento e altri strumenti utili, ad esempio, durante un’escursione o su un cantiere. Non è niente di che il software.

In conclusione

Cubot KingKong 7 non è uno smartphone per chi cerca uno smartphone perché è il solito prodotto con SoC MediaTek, con tanti difetti e appena qualche pregio, e al prezzo a cui viene venduto online si trovano tante alternative molto valide, con specifiche tecniche superiori, aggiornamenti e design moderno. Piuttosto è pensato per quella stretta cerchia di utenti che necessita di uno smartphone che sia resistente a quasi tutto, impermeabile e che abbia un’autonomia fuori dal normale. Cubot KingKong 7 è in vendita sul sito ufficiale a 209,99 euro ma col 16% di sconto utilizzando il codice DEALKK7 e su AliExpress a un prezzo che si aggira fra i 190 e i 210 euro.