Grazie a POPS ritorna il pannello del volume espandibile per molti dispositivi con Android Pie

Grazie a POPS ritorna il pannello del volume espandibile per molti dispositivi con Android Pie
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/android_9_pie_4_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/android_9_pie_4_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/android_9_pie_4_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/android_9_pie_4_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/08\/android_9_pie_4_tta.jpg"}, "title": "Grazie a POPS ritorna il pannello del volume espandibile per molti dispositivi con Android Pie" }

POPS, per chi non lo sapesse, è l’acronico di Potato Open Sauce Project e si tratta di una ROM multi dispositivo, cioè che permette di essere flashata su diversi modelli di smartphone senza ulteriori modifiche.

In particolare, POPS è una ROM basata su AOSP con alcune aggiunte selezionate da altri progetti open source o fatte dagli stessi sviluppatori. La versione 2.2, ovvero quella attuale, aggiunge finalmente la possibilità di espandere il menù del volume come si poteva fare su Android Oreo anche sui dispositivi con Android 9 Pie, eliminando così la necessità di entrare nelle impostazioni. Se ancora non avete capito di cosa si parla, il seguente video dimostrativo vi risulterà piuttosto esplicativo:

Seguendo questo link potete trovare quelli al download per vari dispositivi: Motorola Moto G5, Motorola Moto G5 Plus, OnePlus 3, OnePlus 6, OnePlus 6T, Xiaomi POCO F1, Xiaomi Redmi Note 3, Xiaomi Redmi Note 4. Naturalmente bisogna avere bootloader sbloccato e una custom recovery prima di procedere all’installazione.

Altri importanti cambiamenti, perlomeno nel caso di OnePlus 6T e POCO F1, sono:

  • Supporto exFAT.
  • Supporto iniziale a Flutter.
  • Supporto aggiornamenti OTA.
  • Ultime patch di sicurezza.
  • E tanto altro…

 

Fonte: Xda-developers
Condividimi!