Questo sito contribuisce alla audience di

/e/ è un fork di LineageOS senza servizi di Google

/e/ è il nome di un fork di LineageOS che si propone di essere del tutto libero da qualsiasi servizio di Google ed è disponibile per diversi smartphone di vari produttori tra cui la stessa Google, OnePlus e Xiaomi.

Perché nasce /e/

La nascita di progetti di questo tipo è uno degli innegabili vantaggi di un software gratuito ed open source: chiunque ne abbia la capacità e la voglia può partire da una base e farla evolvere in qualcosa di diverso, più in linea con i propri gusti e con le proprie esigenze. Ovviamente è comunque necessario attenersi alle licenze del caso, ma una volta fatto tutto nel modo corretto è possibile dar vita a progetti software particolari come /e/. Si tratta, come detto, di un fork di LineageOS pensato per fare a meno di tutto ciò che abbia a che fare con Google. Ma /e/ non si riduce solo a questo. L’idea iniziale proviene da Gaël Duval, informatico ed open source advocate, che lo scorso anno scrisse una serie di articoli dal titolo “Leaving Apple & Google…“. In questi articoli venne annunciata l’intenzione di dar vita ad un nuovo sistema operativo per smartphone. Attraverso questo ambizioso progetto Duval si proponeva di raggiungere tre obiettivi:

  • Essere del tutto libero da Google (niente servizi di Google, niente Ricerca Google né Google Play Store o altro)
  • Essere decisamente più rispettoso dei dati personali degli utenti
  • Creare un sistema operativo che fosse alla portata di qualunque utente, che potesse essere utilizzato dagli adulti così come dai bambini, senza dunque rivolgersi soltanto al più ristretto gruppo degli appassionati ed esperti di tecnologia.

Caratteristiche principali

Ad un anno di distanza da questo tanto solenne annuncio, questa settimana è stata comunicata la disponibilità della prima beta pubblica di /e/ per un numero limitato (ma neanche troppo) di smartphone. Questa prima versione beta del fork si basa su LineageOS 14.1 (ma gli sviluppatori stanno lavorando ad una nuova versione basata su LineageOS 15.1 e quindi Android 8.1 Oreo) e come promesso è “Google-free”. La ROM arriva di default con microG, con il Mozilla Network Location Provider, consentendo così di utilizzare la geo-localizzazione anche senza GPS. L’app per le email è un fork di K9 mail, quella per gli SMS è Signal, mentre quella predefinita per la messaggistica istantanea è Telegram (o la stessa Signal); sono presenti delle app per il meteo, per prendere note, per gestire le proprie attività e per le mappe (che sfortunatamente non è ancora open source). L’account manager consente all’utente di scegliere un singolo account /e/ per tutti i servizi. Il motore di ricerca è un fork di Searx, ma all’interno del broswer predefinito, che è Jelly di LineageOS, è possibile scegliere in alternativa Qwant e DuckDuckGo.

Gli sviluppatori di /e/ hanno fornito alcuni screenshot, altri invece sono stati raccolti dal team di XDA, eccoli:

Per quali modelli è disponibile

La crescita della lista dei device supportati da /e/ è strettamente collegata all’aggiunta di altri build server e di nuovi collaboratori che si occupino di creare dei port per modelli specifici e della successiva manutenzione. Ecco dunque l’elenco completo degli smartphone sui quali è attualmente possibile provare /e/:

Essential Phone

Fairphone

  • FP2 – “FP2”

Google

HTC

Huawei

LeEco

  • Le 2 – “s2”

LG

  • G5 (International) – “h850”

Motorola

OnePlus

Samsung

Xiaomi

A questo link invece trovate la prima build beta di /e/ per tutti i modelli supportati.

Cosa pensate di questo progetto? Fatecelo sapere nel box dei commenti.

Fonte: Xda-developers

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Martino Fontana

    Ma se uno vuole stare lontano dai servizi Google non basterebbe non installare le GApps?

  • JUDVS

    In pratica siete liberi… Di rendervi la vita difficile
    Buona fortuna a vivere con un sistema più monco di Windows Phone

  • Fred

    Immortale Galaxy s3. Qualcuno conosce qualche rom per s3 basata su Oreo?

  • eXcalibur🗡️

    E in qussto modo posso usare le applicazioni di Google? Tipo YouTube e Gmail?

    • CRC

      Avrebbe meno senso di quanto ne abbia questo fork…

      • eXcalibur🗡️

        io installando una ROM priva dell’influenza di Google lo farei principalmente per sbarazzarmi del “Google Play Service” che consuma metà dell’autonomia del dispositivo e lo rallenta tantissimo.

        • CRC

          E sei pronto a rinunciare a PlayStore, sincronizzazioni varie (rubrica, password, calendari, email, meteo), servizi per la posizione e tutto quello che a Play Service è legato? Che consumi più di tutto il resto è ovvio, visto che tantissimi servizi, anche di app di terze parti, sfruttano Play Service. Liberarsi di PS vuol dire liberarsi di tutto quello che è smart nel tuo phone. “Lo rallenta tantissimo” è il top, argomenta questa baggianata.

          • eXcalibur🗡️

            ogni applicazione presente su play store si può trovare online in formato APK

          • CRC

            Complimenti hai scoperto apkmirror. Bella comodità deve essere controllare manualmente una ad una se sono da aggiornare e scaricare uno ad uno gli apk. Io ho circa 250app installate, mi ci vuole un indiano che lo faccia per me. E poi pensi che funzioni tutto come va ora senza Play Service?

          • eXcalibur🗡️

            Hahaha non essere razzista!
            Poi chi ti dice che io non abbia già un indiano che me lo faccia? 😂😂😂

          • CRC

            Ahahah buon per te! 😂Seriamente però, guarda che il razzismo è un’altra cosa: ho detto indiano come simbolo di manodopera a basso costo, ed è pura realtà. Sono per l’esprimersi schiettamente, senza pensare a razzismo, sessismo, fancazzismo. Il latte èè bianc, il cielo è blu, il petrolio nero. Se non posso dire nero perchè il petrolio si offende, perché non dovrebbe offendersi anche il latte ed il cielo?

          • eXcalibur🗡️

            Le rose sono rosse
            le viole sono blu
            pensavo che Voldermort fosse brutto
            ma poi sei apparso tu!
            😂😂😂😛😂

  • CRC

    Come tutte queste iniziative, tanta ipocrisia: liberi da Google, ma usano un fork di lineage che è a sua volta un fork del codice AOSP, che viene proprio da Google. E se Google lo rendesse closed-source, come fa Apple e tutti gli altri? Tutti queste iniziative imploderebbero. Meglio sarebbe contribuire a lineageos, che è sempre in affanno, e fornire una alternativa open alle gapps.

    • xbukowskyx

      Concordo

    • Puro esibizionismo e totale assenza di logica da parte di chi si fa abbindolare da questa roba

      • Stefano Lanza

        Dai, a qualcuno potrebbe piacere, anche se non ha una reale utilità

      • CRC

        Sta tutto dietro al non volersi assoggettare alle scelte e alle logiche di Lineage, oltre a volere la scena per sé ovviamente. Poi magari le ROM sono anche ben fatte e girano bene, io però le vedo come uno spreco di risorse.

        • La mancanza di senso non è nel fork da Lineage ma nel voler sottrarre una fonte di utili a Google eliminando i G Service ma approfittando poi del lavoro che la stessa Google fa sul Middleware Android.
          Come fa giustamente notare l’altro utente, se non fosse per i miliardi investiti da Mountain View qui non ci sarebbe certo l’Android attuale e tanto meno ci sarebbero tutti i software di corredo senza i quali i terminali Android sarebbero perfettamente inutili.
          Se si è contro il profitto, logica e coerenza vorrebbero che non si usasse nessun figlio dello stesso.
          A partire da Android.
          Linux è free (neanche tanto viste le fee che poi bisogna pagare a Microsoft per il suo utilizzo commerciale), chi ha di queste velleità faccia la persona seria e scriva un suo Middleware alternativo ad Android.

          • CRC

            Ehm, l’altro utente ero proprio io, ma sostanzialmente concordo con te. Quanto alle motivazioni, io non credo ci credano veramente, è tutta scena per fare gli originali.

          • Mi scuso, nella notifica non è compreso l’intero thread 😀

          • CRC

            Non c’è di che scusarsi, a dire il vero con Disqus capita spesso anche a me

Top