Huawei presenta Track AI, uno strumento di valutazione basato sull’Intelligenza Artificiale progettato per rilevare e diagnosticare i primi segni di disturbi visivi nei bambini.

Track AI, creato in collaborazione con IIS Aragon e DIVE Medical, sar√† utilizzato negli ospedali oftalmici di tutto il mondo: l’Organizzazione Mondiale della Sanit√† stima siano circa 19 milioni i bambini affetti da problemi alla vista, la maggior parte dei quali (70-80%) con patologie prevenibili o curabili. Una mancata diagnosi pu√≤ portare a conseguenze pi√Ļ gravi non solo per la vista, ma anche per lo sviluppo, le opportunit√† educative e sociali.

“Negli ultimi anni, ci siamo impegnati per sviluppare uno strumento che valuti la salute visiva nei bambini piccoli e identifichi quelli con disabilit√†”,¬†ha dichiarato¬†Victoria Pueyo, oftalmologa pediatrica presso¬†DIVE Medical.¬†“Con Huawei, che supporta e alimenta DIVE tramite la sua Intelligenza Artificiale, ora siamo in grado di poter lavorare per un obiettivo: implementare questa tecnologia in tutto il mondo per garantire supporto per ogni tipo di disturbo della vista.”

Come funziona la procedura? Il software DIVE installato su Huawei Matebook E monitora e tiene traccia del movimento di ciascun occhio durante una stimolazione appositamente studiata; i dati vengono raccolti sullo smartphone Huawei P30 grazie all’algoritmo Huawei HiAI per procedere all’identificazione di potenziali disabilit√† visive.

Track AI si appoggia alle funzionalità TensorFlow di Google e a Huawei HiAI per creare un sistema di machine learning su smartphone supportato dal chipset Kirin 980: la sua doppia rete neurale permette al dispositivo di processare direttamente i dati, senza la necessità di una rete Wi-Fi, velocizzando il processo.

“In passato gli smartphone non erano cos√¨ potenti da riuscire a gestire algoritmi basati sull’AI e i dati venivano inviati al cloud per essere processati. La comunicazione verso e dal cloud rallenta il processo AI, inutilizzabile senza connessione. La nuova tecnologia Track AI unisce il meglio del machine learning di Huawei e l‚ÄôIntelligenza Artificiale dei nostri dispositivi a dati e ricerche della IIS Aragon e DIVE Medical‚ÄĚ, ha dichiarato Peter Gauden, Technology Expert di Huawei.

Track AI è in fase di sviluppo e sarà presto disponibile: attualmente è in corso il processo di raccolta dei dati in Cina, Messico, Emirati Arabi Uniti, Spagna e Regno Unito. Una volta raccolto il numero di dati necessario, le reti neurali saranno pronte: le previsioni parlano di un lancio entro fine 2019 e di una piena diffusione nel 2020.

Vai a: Anteprima Huawei P30 e P30 Pro (video)