Huawei Mate 20 Pro e P20 Pro ricevono il supporto a Widevine L1, via libera ai contenuti HDR

Huawei Mate 20 Pro e P20 Pro ricevono il supporto a Widevine L1, via libera ai contenuti HDR
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_mate_20_pro_anteprima_londra_tta_11.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_mate_20_pro_anteprima_londra_tta_11-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_mate_20_pro_anteprima_londra_tta_11-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_mate_20_pro_anteprima_londra_tta_11.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2022\/07\/huawei_mate_20_pro_anteprima_londra_tta_11.jpg"}, "title": "Huawei Mate 20 Pro e P20 Pro ricevono il supporto a Widevine L1, via libera ai contenuti HDR" }

Huawei P20 Pro e Huawei Mate 20 Pro sono due tra gli smartphone più performanti presenti sul mercato, e sono stati accolti in maniera estremamente positiva dagli utenti. Nonostante siano entrambi in grado di garantire il supporto ai contenuti FullHD e HDR, la mancanza del supporto alla certificazione Widevine L1 è stata, fino a oggi, un pesante handicap.

Huawei ha rilasciato oggi un nuovo aggiornamento per i due top di gamma, Huawei Mate 20 Pro e Huawei P20 Pro, che aggiunge finalmente il supporto alla certificazione richiesta, abilitando quindi la visione di contenuti in alta definizione e in HDR.

Questo significa soprattutto la possibilità di visualizzare i contenuti in HD di Netflix, ma anche quelli di YouTube e Amazon Prime Video, servizi molto diffusi e apprezzati anche nel nostro Paese. Non è questa l’unica novità inclusa nell’aggiornamento, che porta anche la nuova navigazione a gesture e la seconda generazione della tecnologia GPU Turbo, dedicata al miglioramento delle prestazioni nel gaming.

Se dunque possedete uno Huawei Mate 20 Pro o uno Huawei P20 Pro non vi resta che verificare la presenza di un eventuale aggiornamento e installarlo, per poter usufruire dei contenuti in HD dei principali servizi di streaming.

Vai a: Recensione Huawei Mate 20 Pro: adesso è lui il migliore