Questo sito contribuisce alla audience di

Huawei avrà un suo assistente virtuale e potrebbe portare uno smartphone pieghevole 5G a MWC 2019

Huawei sta lavorando ad un proprio assistente virtuale per lanciare il guanto di sfida a Google Assistant ed intanto spuntano voci su un presunto smartphone pieghevole dotato di connettività 5G che dovrebbe essere esibito al Mobile World Congress 2019.

Il produttore cinese ha raggiunto in pochi anni i vertici del settore mobile e non ha mai fatto mistero di puntare alla vetta. Proprio per alimentare questa ambizione, Huawei non perde tempo a godersi il successo raggiunto ma punta con decisione al futuro ed alle prossime mosse necessarie per continuare a crescere. Appena ieri, attraverso le parole del CEO del produttore Richard Yu, abbiamo visto come Huawei abbia intenzione di essere protagonista anche nel campo della realtà aumentata, lanciando dei propri occhiali AR.

Oggi invece scopriamo che il colosso asiatico ha anche intenzione di sfidare Google Assistant e tutti gli altri concorrenti lanciando un proprio assistente smart e che quelli del prossimo MWC di Barcellona potrebbero essere i riflettori scelti da Huawei per mostrare al mondo la propria risposta allo smartphone pieghevole di Samsung.

Huawei avrà un proprio assistente virtuale

Quando si parla di assistenti vocali virtuali i primi nomi che quasi automaticamente vengono in mente sono senza dubbio quelli di Google Assistant ed Amazon Alexa, i primi e più forti player di questo particolare mercato.

Da una parte Assistant di Google ha un predominio quanto mai netto e piuttosto prevedibile per quanto riguarda il segmento degli smartphone Android; dall’altra Amazon, con Alexa (che ha da poco fatto il proprio debutto ufficiale anche da noi), è stato il primo produttore, seguito comunque a stretto giro di posta da Big G coi suoi Google Home, a credere che un mercato di nicchia come quello degli speaker smart avesse delle potenzialità di crescita importanti.

I fatti hanno dato ragione alla compagnia di Jeff Bezos ed al colosso di Mountain View, tanto che gli speaker smart sono forse il prodotto del momento: il relativo mercato è cresciuto tantissimo in poco tempo ed ha destato l’interesse di tanti produttori del settore mobile e non solo. Di recente anche Huawei ha deciso di calarsi in questa interessante realtà lanciando il suo AI Cube, ma a questo timido esordio seguiranno presto sviluppi importanti.

A rivelare questa interessante informazione è stato proprio il CEO di Huawei Richard Yu nel corso di un’intervista esclusiva con la CNBC. Il dirigente del colosso cinese ha dichiarato “In the beginning, we are mainly using Google Assistant and Amazon Alexa” per AI Cube e gli smartphone, “We need more time to build our AI (artificial intelligence) services … Later we will expand this outside of China.”

Huawei ha già un assistente vocale denominato XiaoYi (da non confondere con Xiao AI di Xiaomi) ma per il momento è limitato al solo mercato cinese. Fino a quando la soluzione proprietaria non sarà pronta per oltrepassare i confini cinesi, dunque, Huawei continuerà ad affidarsi a quelle di Google ed Amazon. Per il momento purtroppo ci sono pochissime informazioni sull’assistente virtuale di Huawei: non si sa quali lingue supporterà al debutto, né si conoscono tempistiche di lancio o il nome con cui verrà identificato fuori dalla Cina.

Uno smartphone pieghevole 5G al MWC 2019 (forse)

In tutto il mondo fervono i preparativi per entrare nella nuova era del 5G e dal canto loro i produttori di smartphone devono darsi da fare per farsi trovare pronti a questo importante appuntamento con il futuro. Gli OEM cinesi sembrano particolarmente attivi: Xiaomi lancerà un’edizione di Mi MIX 3 con 5G ad inizio 2019, OPPO ha recentemente dato una prova di forza con un prototipo del suo R15 ed ora Huawei ha annunciato che porterà il proprio primo smartphone 5G al MWC 2019.

Lo scorso 7 novembre, in occasione del Huawei Innovation Day, il presidente della divisione europea di Huawei Vincent Pang ha dato l’importante annuncio a Roma, nel corso di un’intervista con Communications Today. Inoltre, confermando le parole pronunciate un mese fa dal CEO Richard Yu, dovrebbe trattarsi del primo smartphone pieghevole 5G in assoluto. Questo dispositivo di Huawei dovrebbe vedere la luce nel corso del Q3 2019.

Walter Ji, presidente del Huawei Consumer Business Group, si è detto fiducioso per il modo in cui l’Europa si sta avvicinando al 5G, confermando inoltre il massimo impegno della casa cinese a migliorare l’autonomia ed il comparto fotografico dei propri device.

 

 

 

Fonte: Gizmochina, Gizmochina

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top