HONOR 20 Pro abbina colori spettacolari e fotocamere “epic” secondo chi l’ha provato

HONOR 20 Pro abbina colori spettacolari e fotocamere “epic” secondo chi l’ha provato
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/honor-20-pro-ac1.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/honor-20-pro-ac1-460x344.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/honor-20-pro-ac1-635x475.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/honor-20-pro-ac1.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/05\/honor-20-pro-ac1.jpg"}, "title": "HONOR 20 Pro abbina colori spettacolari e fotocamere “epic” secondo chi l’ha provato" }

Manca ormai meno di una settimana alla presentazione londinese della nuova serie 20 di HONOR, che dovrebbe comporsi di tre modelli: standard, Lite e Pro e proprio quest’ultimo, il più pregiato del trio, è protagonista di una recensione/anteprima arrivata con largo anticipo su Android Central, che ne ha messo in risalto le vistose colorazioni e le fotocamere. Il tutto è racchiuso in un pacchetto dal prezzo contenuto, insomma da top di gamma low cost.

Sì perché in casa HONOR c’è ormai una linea di confine ben definita che vede nella serie View quella di fascia premium, chiamata ad esprimere al massimo tutte le capacità del brand ed in quelle “non View” le serie destinate a fare i numeri di vendita maggiori e portare il marchio HONOR nel maggior numero di tasche possibile. Si tratta quindi di smartphone meno costosi e che di conseguenza accettano qualche compromesso, senza però perdere di vista caratteristiche essenziali come l’estrema cura del lato estetico, il display usabile con una sola mano ed il comparto fotografico di alto livello.

Sotto questi punti di vista, HONOR 20 Pro non è una sorpresa quanto piuttosto il giusto successore di smartphone che hanno sempre ben figurato.

Del design del nuovo HONOR 20 Pro vi avevamo parlato qualche giorno fa e questa prova conferma che dal vivo l’effetto è davvero notevole in tutte e quattro le colorazioni ufficiali, con giochi di luce e riflessi molto gradevoli che sarebbe un peccato nascondere dietro una cover, se non fosse che il device fa ampio utilizzo di vetro e quindi non pochi acquirenti saranno inclini a salvaguardarne l’integrità.

In secondo luogo si parla del display, che è da 6,26 pollici con un foro per la fotocamera anteriore da 32 MP che ha dimensioni estremamente ridotte. Il sensore di impronte digitali non è integrato sotto al display, HONOR ha preferito spostarlo sul fianco in corrispondenza col tasto di accensione/spegnimento.

Quanto al comparto fotografico, viene confermata la presenza di ben quattro fotocamere posteriori. La principale ha sensore principale Sony IMX586 da 48 MP, apertura f/1.4, segue una grandangolare, entrambe in grado di sfruttare la modalità notte. Chiudono il cerchio un’unità con zoom 3x e una macro, manca il sensore ToF ma c’è l’autofocus laser. HONOR crede fermamente nelle capacità del comparto fotografico del suo 20 Pro e lo ha fatto valutare anche da DxOMark.

Il brand cinese si rivolge al pubblico dei più giovani, come dimostra il lavoro a stretto contatto con Epic per garantire che Fortnite giri tranquillamente a 60 FPS sul modello Pro.

A pochi giorni dal lancio ufficiale le premesse sembrano davvero eccellenti, resta ora da capire quale sarà il concreto posizionamento del nuovo HONOR 20 Pro e dei suoi fratelli più economici.

 

Fonte: Androidcentral
Condividimi!