YouTube testa le bolle blu per i suggerimenti, le storie dei canali correlati e consiglia i video da scaricare

YouTube testa le bolle blu per i suggerimenti, le storie dei canali correlati e consiglia i video da scaricare
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/youtube_logo_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/youtube_logo_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/youtube_logo_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/youtube_logo_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2020\/07\/youtube_logo_tta.jpg"}, "title": "YouTube testa le bolle blu per i suggerimenti, le storie dei canali correlati e consiglia i video da scaricare" }

Novità in arrive per YouTube che, dopo il timido arrivo dei post delle community sulla schermata principale della pagina web, sta testando tante altre cosette interessanti.

Questione consigli e raccomandazioni emerge che il servizio di Big G stia sperimentando un nuovo sistema circa i contenuti correlati ai video che stiamo visualizzando, sia su web, sia sull’app.

In soldoni si tratta di una maniera che utilizza delle bolle blu selezionabili che contengono parole chiave, canali e argomenti correlati che compaiono subito sotto al filmato in riproduzione, come visibile dalle immagini che seguono.

E sempre in tema di consigli, trapela un’altra novità curiosa che riguarda le raccomandazioni relative ai video da scaricare. Sulla falsariga di servizi streaming come Netflix, YouTube pare stia pensando di introdurre sulla propria app una funzione relativa ai download consigliati, per l’appunto, funzione che per il momento pare essere comunque una rarità.

L’ultima nuova di quest’oggi di YouTube riguarda le storie. Introdotte sulla piattaforma la scorsa estate, la barra relativa che ce le elenca nel feed oltre a mostrare quelle relative ai canali a cui siamo iscritti, lista anche quelle di account a cui non siamo iscritti, seppur coerenti con le nostre abitudini.

Ecco un esempio: su 6 storie mostrate, una proviene da un canale a cui non sono iscritto; diversamente da altri social, ma coerentemente con i video consigliati che spesso e volentieri prendono parte del feed stesso.

C’è in ogni caso la possibilità di gestire il tutto cliccando sul menù relativo “Gestisci i consigli per le storie” per eliminare quelle che non ci interessano. Ma anche in questo caso, si tratta di una funzionalità di YouTube che risulta essere in prova e disponibile soltanto per pochi utenti.

Android app sul Google Play

Fonti: Androidpolice, 9to5google, Theverge