Niente più sincronizzazione tra Google Foto e Drive da luglio, Big G ha deciso

Niente più sincronizzazione tra Google Foto e Drive da luglio, Big G ha deciso
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_21_tta-460x259.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_21_tta-635x357.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_21_tta.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_21_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_21_tta.jpg"}, "title": "Niente pi\u00f9 sincronizzazione tra Google Foto e Drive da luglio, Big G ha deciso" }

A partire dal prossimo 10 luglio non sarà più possibile mantenere attiva la sincronizzazione di foto e video tra Google Foto e Google Drive. A dichiararlo è la stessa Big G attraverso un comunicato ufficiale.

Come forse saprete, all’interno delle impostazioni di Google Foto e di Google Drive è presente una voce che consente di tenere sincronizzati foto e video. Onde evitare “confusione”, Google ha deciso di eliminare questa possibilità: a partire dal mese prossimo i nuovi contenuti di Google Foto non potranno dunque essere automaticamente salvati all’interno di Drive; inoltre, le eventuali modifiche non si rifletteranno nell’altro servizio.

Le foto e i video già sincronizzati tra Google Foto e Google Drive non verranno in alcun modo toccati dal cambiamento. Nel caso desideriate comunque effettuare manualmente il backup dei nuovi scatti di Google Foto all’interno di Google Drive avrete a disposizione la nuova funzione “Upload da Drive“. Sarà comunque possibile continuare a utilizzare Backup and Sync su Windows e macOS.

Come si legge nel comunicato ufficiale, la scelta di Google deriva dalla volontà di voler semplificare funzionalità che provocano confusione in alcuni utenti e avrà effetto dal 10 luglio 2019. Per maggiori informazioni potete fare riferimento alla pagina di supporto dedicata.

Fonte: Blog
Condividimi!