Google testa una modalità di lettura senza distrazioni su Chrome Canary

Google testa una modalità di lettura senza distrazioni su Chrome Canary
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_64_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_64_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_64_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_64_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_64_tta.jpg"}, "title": "Google testa una modalit\u00e0 di lettura senza distrazioni su Chrome Canary" }

Nonostante Google faccia della pubblicità sul web il proprio business principale, e sia logico pensare che non avrebbe interesse nel mostrare pagine web “pulite”, è in corso un test che al momento riguarda Chrome Canary, la versione di sviluppo del noto browser, e punta a modificare l’esperienza di lettura.

La funzione, che al momento è disponibile su Chrome Canary 75 per Mac, Windows e Chrome OS, consente di ottenere una modalità di lettura completamente priva di distrazioni. Dopo aver abilitato la modalità di lettura, attivando la flag #enable-reader-mode, è possibile attivare la nuova modalità di lettura attraverso il menu overflow.

Premendo i tre puntini verrà visualizzato il menu e sarà sufficiente scegliere la voce Distill Page (Pagina Distill in italiano) per veder sparire gran parte della pagina web, lasciando esclusivamente il testo da leggere e le sue eventuali immagini. Trattandosi di una funzione sperimentale ci sono ancora alcuni difetti da sistemare, ma l’interfaccia è in buona parte funzionale e consente effettivamente di leggere senza alcuna distrazione.

È dunque possibile dire addio alle estensioni di terze parti o evitare di utilizzare alcuni trucchi per leggere senza distrazioni i propri articoli preferiti. La funzione potrebbe arrivare presto anche nella versione stabile del browser Google, anche se con ogni probabilità dovrà prima passare per le versioni Dev e Beta di Google Chrome.

Fonte: Androidpolice
Condividimi!