Playground è il nuovo nome scelto da Google per la feature che permette agli utenti Google Pixel 3 di applicare animazioni divertenti a foto e video.

Ebbene, con la versione 2.1 tale feature viene ora distribuita anche su dispositivi meno recenti come la prima e la seconda generazione di Google Pixel.

Playground 2.1 presenta una nuova interfaccia della fotocamera rispetto agli adesivi AR (ricorda quella di Snapchat o di Instagram Stories): gli adesivi invece di essere situati nella parte superiore dello schermo (ove sono più difficili da raggiungere su dispositivi di grandi dimensioni) si trovano ora in quella inferiore.

A fianco del tasto di scatto c’è un pulsante adesivo che fa scorrere un pannello con tutti i nuovi contenuti disponibili. I pacchetti contengono immagini di copertina che descrivono in dettaglio quali adesivi sono disponibili, con la possibilità di avere un’anteprima prima dell’applicazione.

Inoltre, gli utenti possono ora sovrapporre il testo fluttuante su un’immagine e aggiungere adesivi animati da Gboard. Infine, c’è una modalità selfie per inserire il contenuto anche nella fotocamera frontale.

Google ha scelto di puntare su un sistema AI per consigliare i possibili contenuti più appropriati per ciascun momento.

L’app Playground è disponibile sul Google Play Store:

Android app sul Google Play

E sempre a proposito di Google, il colosso di Mountain View ha annunciato che Google Cloud Next 19 si svolgerà dall’11 al 19 aprile a San Francisco, presso il Moscone Center.

Le registrazioni per partecipare all’evento sono già state aperte (qui trovate il sito dedicato), con biglietti a partire da 999 dollari.

Stando a quanto rivelato da Google, nell’edizione del prossimo anno ci saranno ancora più contenuti tecnici e opportunità di apprendimento e grande attenzione sarà prestata a tutti gli aspetti del portfolio di Google Cloud.