Questo sito contribuisce alla audience di

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL sono prodotti da Foxconn

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL non sono prodotti né da HTC né da LG: per la loro realizzazione Google si è affidata unicamente a Foxconn.

I due nuovi smartphone Made by Google, presentati ufficialmente due giorni fa, sono senza dubbio gli smartphone più chiacchierati del momento, nel bene e nel male. Numerosi utenti a margine della presentazione hanno iniziato a chiedersi se anche Google Pixel 3 e Pixel 3 XL, al pari dei modelli delle precedenti generazioni, vengano prodotti da HTC e LG. Su questo punto ci sono, dunque, alcune precisazioni da fare.

Pixel team & Foxconn: poteva andare (molto) meglio

In primo luogo, va detto che i Pixel di terza generazione sono stati progettati dal “Pixel team” di Google e non dagli ingegneri che lo scorso anno sono passati dall’organico di HTC a quello del colosso di Mountain View. Quanto alla loro produzione, invece, questa volta Big G ha scelto di affidarsi unicamente alla Foxconn.

Non che questo rappresenti poi una grande sorpresa: già alcuni mesi fa si era capito che sarebbe stata la Foxconn a produrre i nuovi Pixel e proprio da lì provenivano quasi tutte le informazioni trapelate tra agosto e settembre. A quanto pare, un carico di Pixel 3 XL era stato rubato alla Foxconn per essere poi rivenduto in Ucraina e Russia, tanto che proprio da quelle parti erano arrivate le prime immagini leaked e persino recensioni complete dello smartphone mesi prima della sua presentazione ufficiale. Non è una cosa che capita spesso, o per lo meno non in queste proporzioni e la Foxconn non ci ha fatto esattamente una gran figura, al punto tale che sarebbe un po’ sorprendente se Google le affidasse anche la produzione dei modelli del prossimo anno. In ogni caso, la Foxconn costruisce una grossa parte degli smartphone presenti sul mercato, fatta eccezione per quelli di grandi produttori come LG, Samsung, OPPO e HTC che hanno i propri impianti.

Né HTC né LG, ha fatto tutto il Pixel team

La differenza rispetto alle generazioni precedenti è evidente, dal momento che Google Pixel e Pixel XL erano stati sia progettati che costruiti da HTC, mentre invece lo scorso anno HTC si era occupata di progettare e produrre Pixel 2 e LG di fare altrettanto con Pixel 2 XL.

Ciò vuol dire che quest’anno, per la prima volta, HTC non si è occupata della produzione di nessuno dei due modelli e, come detto, che non sono stati coinvolti nella progettazione gli ingegneri passati da HTC a Google nell’ambito dell’operazione di acquisizione dello scorso anno. Ciò contribuisce anche a spiegare (in parte) alcune scelte progettuali che probabilmente gli ex dipendenti della casa taiwanese non avrebbero condiviso.

Per quanto dunque Google ami affermare a gran voce che gli smartphone Pixel e gli altri dispositivi svelati nel corso del consueto evento hardware autunnale siano “Made by Google”, la realtà continua ad essere diversa. Il gigante californiano, infatti, progetta i Pixel con la collaborazione di alcuni partner (negli anni scorsi, come si diceva, HTC e LG) e poi si affida ad altre partnership per la loro produzione. Messa così, non sembra ci siano poi grosse differenze rispetto al funzionamento del compianto programma Nexus. Per quest’anno Big G ha scelto una strada un po’ diversa, rimettendo ad un proprio team interno l’importante compito/responsabilità di curare il design dei nuovi Google Pixel 3 e Pixel 3 XL. A quanto pare non sono stati raggiunti i risultati sperati e, stando ad alcuni rumor, qualcuno potrebbe presto pagare per alcune scelte che non hanno incontrato il favore né dei fan del brand né degli addetti ai lavori.

Il motivo per il quale un compito così importante non è stato affidato agli ingegneri arrivati da HTC sarebbe semplicemente di natura cronologica: nel momento in cui l’operazione di acquisizione è stata portata a termine, il progetto relativo a Pixel 3 era stai ormai praticamente completato. Per questo motivo in Google hanno deciso di evitare di stravolgere un progetto già esistente e piuttosto raccogliere feedback quest’anno in vista del Pixel 4 che il prossimo anno sarà verosimilmente affidato agli ex dipendenti di HTC.

 

 

Fonte: Androidheadlines

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top