Stando a quanto riportato da Reuters, la Commissione Europea ha deciso di avviare delle indagini preliminari sulla raccolta di dati da parte di Google.

Pur non essendo entrata nei dettagli, la dichiarazione resa dall’autoritĂ  comunitaria non fa altro che confermare che le indagini in questione hanno come obiettivo quello di trovare informazioni su come e perchĂ© il colosso di Mountain View sta raccogliendo dati (“La Commissione ha inviato questionari nell’ambito di un’indagine preliminare sulle pratiche di Google relative alla raccolta e all’utilizzo dei dati da parte di Google”).

Stando ad un documento visto da Reuters, l’attenzione delle autoritĂ  dell’Unione Europea è rivolta ai dati relativi ai servizi di ricerca locali, alla pubblicitĂ  online, ai servizi di targeting degli annunci online, ai servizi di accesso e ai browser Web.

Ricordiamo che l’autoritĂ  comunitaria responsabile della concorrenza ha emesso multe per oltre 8 miliardi di euro nei confronti di Google negli ultimi due anni, ordinandole di cambiare le sue pratiche commerciali.

Google si difende sostenendo di utilizzare i dati per migliorare i propri servizi e che gli utenti possono gestire, eliminare e trasferire i propri dati in qualsiasi momento.

Nuove multe all’orizzonte?