Google I/O 2019: ecco le nuove sessioni con gli annunci in programma

Google I/O 2019: ecco le nuove sessioni con gli annunci in programma
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/google-io-2019.png","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/google-io-2019-460x230.png","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/google-io-2019-635x318.png","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/google-io-2019.png","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/google-io-2019.png"}, "title": "Google I\/O 2019: ecco le nuove sessioni con gli annunci in programma" }

Manca meno di un mese a Google I/O 2019 e il colosso di Mountain View si prepara ad affrontare un’edizione molto attesa del suo ormai classico evento annuale.

Nelle scorse ore il team di Google ha pubblicato nuove sessioni a cui i partecipanti alla manifestazione o gli utenti in streaming avranno la possibilità di assistere.

L’anno scorso il colosso di Mountain View ha annunciato di essere al lavoro sul supporto di apparecchi acustici nativi in ​​una futura versione di Android. Ebbene, tale feature non è arrivata con Android 9 Pie ma potrebbe invece essere implementata in Android Q, almeno ciò è quanto sembra suggerire la sessione “Android Streaming Hearing Aid Support“.

Un’altra sessione interessante è quella chiamata “Adapting Your Apps for Android Q Privacy Requirements” e nella cui descrizione il team del colosso di Mountain View definisce la privacy un “tema principale per Android Q”.

Tra le altre sessioni aggiunte da Google troviamo una intitolata “What’s new in Google Play“, una chiamata “What’s New in Android OS User Interface” dedicata alle Bubbles API e una chiamata “How to Design a Dark Theme Using Material“.

Al Google I/O 2019, infine, il colosso di Mountain View progetta di migliorare il comparto fotografico degli smartphone Android (“CameraX support library in Jetpack“) e si focalizzerà anche sul gaming mentre alla conclusione dell’evento presenterà una serie di interviste con esperti di scienza e tecnologia.

Fonte: 9to5google