Dalle parti di Mountain View sembra che non ci siano idee chiare sul destino del brand Google Home, se debba continuare ad identificare gli speaker intelligenti oppure essere rimpiazzato da Google Nest Home. Quest’ultima strada, post Google I/O 2019, alla luce di alcune evidenze sembrava la piĂš probabile, salvo poi una dichiarazione ufficiale secondo cui non c’era alcuna intenzione di cambiare denominazioni.

Ma neppure Google sembra avere chiara la strada da imboccare. In un’uscita dell’account Made by Google ci si riferisce al Google Home Max chiamandolo Nest Home Max; nel giro di un’ora il tweet è stato rimosso, non fosse che la rete tiene traccia di tutto e dunque siamo comunque in grado di mostrarvi il post che in un certo senso lascia ancora aperto uno spiraglio al cambio di denominazione.

La vicenda può sembrare di poco conto, può essere considerata una svista come tante, non fosse che dietro gli account di aziende di una certa caratura come Google ci sono dei professionisti, forse anch’essi vittime della confusione su una questione evidentemente non ancora chiusa. Sul Google Store italiano i Google Home sono ancora “Google Home”, ma chissĂ  che la situazione non sia destinata a mutare nel breve. Per l’ennesima volta.