Google “coral” con Snapdragon 855 e Android Q vola su Geekbench

Google “coral” con Snapdragon 855 e Android Q vola su Geekbench
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_2_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_2_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_2_tta-533x400.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_2_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_2_tta.jpg"}, "title": "Google “coral” con Snapdragon 855 e Android Q vola su Geekbench" }

Un misterioso device identificato come “Google coral” e dotato di Qualcomm Snapdragon 855 ha fatto mostra di sé su Geekbench ottenendo degli ottimi punteggi.

Lo Snapdragon 855 di Qualcomm sarà verosimilmente il SoC che vedremo sulla maggior parte dei top di gamma con sistema operativo Android del 2019 ed ora quella stessa piattaforma è comparsa su Geekbench a bordo di un misterioso dispositivo di casa Google accompagnato da 6 GB di RAM e da Android Q.

Se da una parte c’è chi sostiene che il device in questione potrebbe essere un’unità Alpha del prossimo Google Pixel 4, dall’altra non si può escludere che si tratti piuttosto di un nuovo Chromebook. A questo proposito vale la pena ricordare che lo stesso “Google coral” è comparso nel database del noto benchmark con a bordo chipset diversi non meno di 150 volte e questo rende praticamente impossibile dire in questo momento e con certezza di che dispositivo si tratti.

google coral geekbench

Si diceva dei punteggi, ebbene in questa configurazione con Qualcomm Snapdragon 855, 6 GB di RAM e Android in versione Q, Google coral è riuscito ad ottenere 3.296 punti in single-core e 9.235 punti in multi-core. Si tratta di un risultato incoraggiante, una performance migliore, sia in single-core che in multi-core, di circa il 10% rispetto a quella di Google Pixel 3 con Snapdragon 845.

Il dispositivo che risponde al nome di Google coral è stato protagonista di svariati altri benchmark nel corso del 2018. A conti fatti potrebbe trattarsi o di un device il cui sviluppo ha richiesto più tempo del previsto o addirittura di un device non destinato al mercato, bensì di una piattaforma impiegata da Google per testare i vari chipset e le diverse configurazioni hardware da implementare sui dispositivi veri e propri.

Nel caso in cui Google coral fosse effettivamente uno smartphone o un tablet o un Chromebook, potremmo anche vederlo presentato accanto ai chiacchierati ma non ancora ufficialmente confermati Pixel 3 Lite e Pixel 3 XL Lite.

Fonte: Gsmarena