Google Assistant raccoglie le nostre Prenotazioni e Acquisti in un unico posto

Google Assistant raccoglie le nostre Prenotazioni e Acquisti in un unico posto
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_16_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_16_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_16_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_16_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_16_tta.jpg"}, "title": "Google Assistant raccoglie le nostre Prenotazioni e Acquisti in un unico posto" }

Google continua il suo percorso continuo di aggiornamenti per Google Assistant, che porta oggi gli utenti a poter usufruire di due novità: la scheda Prenotazioni, già avvistata in un teardown qualche tempo fa, e il popolamento della scheda Acquisti.

La scheda Prenotazioni racchiude ora tutte le nostre prenotazioni, o almeno quelle di cui Google ha traccia; accedendo a Prenotazioni dalle impostazioni di Google Assistant potrete trovare raccolte le vostre prenotazioni, anche se sembra che ancora qualcosa limiti il sistema visto che molte prenotazioni che erano state riconosciute da Google (anche tramite Gmail) ancora non si vedono in questo nuovo luogo.

Con un tap sopra ad una prenotazione sarà possibile accedere ad informazioni aggiuntive sulla stessa, e tramite la piccola icona in alto a destra vedere l’email collegata alla prenotazione.

Altra novità tra le impostazioni di Google Assistant è il popolamento della scheda Acquisti, che ora mostra gli acquisti riconosciuti da Google tramite Gmail (o almeno per il momento quelli derivanti da piattaforme note come Audible, Amazon, eBay, Google Play e Google Store). Anche in questo caso con un tap sopra all’acquisto sarà possibile accedere ad ulteriori informazioni sullo stesso.

Avevate già notato queste novità su Google Assistant? Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Fonte: Androidpolice