Questo sito contribuisce alla audience di

Google Assistant scommette sulle notizie audio: playlist personalizzate di news già in fase di test

Un post pubblicato sul blog di Google ci spiega come le notizie audio godono già di uno spazio di prim’ordine fra i piani dell’azienda di Mountain View per il futuro di Google Assistant. Il proliferare degli speaker intelligenti e dell’utilizzo dei servizi vocali è un chiaro segno del fatto che tali tecnologie stiano prendendo via via sempre più piede negli ambiti più disparati.

E un settore come l’informazione giornalistica, per buona parte del secolo scorso appannaggio proprio del solo mezzo di comunicazione sonoro (leggasi la radio), rientra appieno nei settori in via di sviluppo di Big G.

Dopo la boccata d’aria arrivata di recente a Google News, in casa Mountain View stanno lavorando sodo per integrare per bene le notizie audio su Google Assistant e perciò sui dispositivi compatibili, questione che ricordiamo essere già presente sebbene in forma molto basica.

Il tutto, almeno in queste prime versioni embrionali, dovrebbe funzionare così. Dopo la chiamata in appello l’assistente fornirà un compendio delle informazioni principali del momento in base ai propri interessi indicati in precedenza dando poi la possibilità approfondire le notizie (storie) che più interessano, saltarle, riascoltarle o interrompere l’ascolto col solo ausilio della voce.

Il sistema in via di sviluppo prepara insomma una sorta di playlist di notizie personalizzate e aggiornate, pronte ad essere ascoltate in qualsiasi momento della giornata.

Non vale la pena dire che per il momento tutto è in inglese e i vari giornali aderenti a queste prime fasi del progetto pubblicano in lingua inglese. Il progetto è attualmente aperto alle organizzazioni che desiderano parteciparvi: questo è il link relativo con tutte le informazioni e i requisiti necessari indicati da Google.

Comunque, per il momento le notizie vocali di Google Assistant sono in procinto di essere rilasciate per un ristretto numero di utenti statunitensi. In attesa di ulteriori nuove fateci sapere nel box dei commenti in basso cosa ne pensate.

Vai a: Google Home o Google Home Mini, quale scegliere? Ve lo diciamo con un video

Fonte: Blog

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top