Google Arts & Culture espande la lista dei siti storici in 3D in occasione della Giornata Internazionale dei Monumenti

Google arts culture

Google ha deciso di espandere il progetto Open Heritage della sua app Arts & Culture allargando la lista dei monumenti storici visitabili in 3D.

Open Heritage è un progetto lanciato da Google lo scorso anno che ha come obiettivo la dimostrazione della tecnologia utilizzata per la conservazione del patrimonio culturale nel mondo, oltre a voler rendere disponibili le storie dei monumenti e i dati raccolti ai ricercatori e agli studiosi di tutto il mondo. Da allora i dati sono stati utilizzati per gli scopi più disparati, dalla creazione di templi stampati in 3D ad esperienze di realtà virtuale.

In occasione della Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti si sono uniti al progetto anche Historic Environment Scotland e la University of South Florida, che hanno donato a Google i loro set 3D, pronti per essere mostrati a tutti. Alla lista dei monumenti sono stati aggiunti una trentina di siti a rischio, come la cattedrale di Città del Messico, distrutta dopo il terremoto che ha colpito la città nel 2017, il Tempio di Apollo in Grecia o la Tomba di Tu Duc in Vietnam.

La somma di tutti questi sforzi è racchiusa nella creazione del sito Open Heritage 3D, dove potrete visitare e conoscere la storia di tutti questi luoghi da preservare. La stessa esperienza è disponibile anche sull’app ufficiale di Google Arts & Culture, mentre per saperne di più sul progetto potete visitare il sito di Open Heritage.

 

Fonti: Googleblog.com
Condividi: