Questo sito contribuisce alla audience di

Google abbraccia il lato oscuro: ecco quali app Android e non dispongono della dark mode

Per anni, dopo l’introduzione del Material Design, Google ha insistito parecchio sul bianco come colore dominante, spingendo con gli sviluppatori perché abbracciassero questa filosofia. Gli utenti però hanno continuato a chiedere un tema scuro per le applicazioni, anche opzionale e a quanto pare le cose stanno rapidamente cambiando.

Nel corso di Android Dev Summit Google ha ammesso che l’utilizzo del bianco comporta maggiori consumi per gli smartphone e che la modalità scura migliora l’autonomia, anche su quei dispositivi sprovvisti di schermo OLED. Ecco dunque che Google ha deciso di “abbracciare il lato oscuro” portando la Dark Mode su numerose applicazioni. Scopriamo insieme quali sono e come attivare la modalità scura.

YouTube

La Modalità Scura è presente da qualche mese nella versione web di YouTube e da poco è disponibile anche sul client Android. Come accade per molte altre applicazioni la Modalità Scura non utilizza il nero come colore principale ma un grigio scuro che va a modificare ogni sezione dell’applicazione.

Per abilitarla è sufficiente toccare l’icona del proprio profilo, in alto a destra, scegliere Impostazioni, Generali e attivare il Tema Scuro.

Messaggi

Anche l’applicazione per la gestione degli SMS, da poco diventata semplicemente Messaggi, consente di attivare in pochi tocchi la versione scura, che anche in questo caso non utilizza il nero ma lo stesso tono di grigio scuro che troviamo nelle app Google.

L’attivazione è decisamente semplice, visto che dalla schermata principale è sufficiente toccare il menu con i tre puntini in alto a destra e scegliere la voce “Attiva modalità scura”. Anche in questo caso il cambio è totale e riguarda tutti gli elementi dell’applicazione.

Gboard

In questo caso non esiste una vera e propria modalità scura, ma grazie al supporto ai temi sarà possibile attivare una tastiera con sfondo scuro, ottima sugli OLED ma adatta anche agli altri smartphone. Vi basterà dunque aprire le Impostazioni della tastiera, selezionare Tema e applicare uno dei tanti schemi scuri disponibili, scegliendo quello che più vi piace.

Pixel Launcher

Anche il launcher utilizzato nelle ultime due generazioni si smartphone Pixel consente di attivare la Dark Mode. Inizialmente l’attivazione della modalità scura avveniva automaticamente in base all’immagine di sfondo, ma con Android 9 Pie è possibile attivarla manualmente e ottenere alcune componenti scure.

Al momento la modifica riguarda il drawer delle app, lo slider del volume e la tendina delle impostazioni rapide, ma le cose potrebbero cambiare in futuro.

Google News

Anche l’app per la consultazione di notizie di Google dispone di una modalità scura, che acquista maggior valore per quegli utenti che sono abituati a leggerle prima di andare a dormire. In un ambiente scuro c’è il vantaggio di un minor affaticamento della vista, oltre al risparmio energetico.

Per attivare il tema basta toccare l’icona del profilo in alto a destra, selezionare Impostazioni e impostare la voce Tema scuro su sempre. Anche in questo caso niente nero assoluto ma il solito grigio scuro che sta diventando un marchio di fabbrica per Google.

Google Maps

Per l’app di gestione delle mappe di Big G la modalità scura non è ancora estesa a tutta l’applicazione ma è presente esclusivamente nella sezione dedicata alla navigazione. È possibile attivare lo switch automatico, basato sul sensore di luminosità e sull’ora del giorno, o forzare manualmente l’attivazione della modalità scura, che può essere consultata molto bene anche in pieno giorno.

Gmail

Per il momento la modalità scura di Gmail può essere attivata solamente nella modalità web. Non si tratta però di una Dark Mode completa, quanto piuttosto di un tema che non va a coprire la totalità dell’interfaccia, lasciando numerose sezioni ed elementi in bianco, con un effetto finale che non convince appieno. Niente da fare, almeno per il momento, per la versione Android di Gmail.

Google Authenticator

L’applicazione utilizzata per la gestione dell’autenticazione a due fattori ha ricevuto la modalità scusa da qualche tempo, con l’attivazione che avviene in modo molto semplice. Basta toccare il menu con i tre puntini in alto a destra e selezionare la modalità scura, che però lascerà alcuni elementi chiari nell’interfaccia.

Snapseed

Anche l’applicazione per il ritocco delle proprie foto dispone di un tema scuro, molto comodo per chi modifica grandi quantità di immagini e vuole poche distrazioni colorate. Anche in questo caso l’attivazione è semplice: dalle Impostazioni dell’applicazione basterà attivare il toggle relativo alla Dark Mode e il gioco sarà fatto.

YouTube TV

Chiudiamo con YouTube TV, che offre il tema scuro solamente nella versione web. La trasformazione è completa e tutta l’interfaccia, senza esclusione alcuna, diventa scura, sempre con il grigio scuro a farla da padrone.

È possibile che nel corso delle prossime settimane anche le versioni per dispositivi mobili siano aggiornate e consentano l’attivazione del tema scuro, molto utile, ad esempio, per chi fruisce dei contenuti su un tablet.

Nei prossimi mesi Google dovrebbe portare la modalità scura anche su altre applicazioni, come Telefono e Discover, per le quali sono già iniziati i primi test.

Vi piace il tema scuro nelle applicazioni o, in barba ai consumi, continuate a preferire la controparte chiara con predominante bianca? Il box dei commenti è a vostra disposizione.

Fonte: 9to5google

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top