A maggio Google porterà un tocco di razionalità nella sua offerta business: le video chat di Hangouts, infatti, cesseranno di esistere e per sfruttarle sarà necessario rivolgersi a Hangouts Meet, app già presente all’interno di G Suite.

Una novità “telefonata” per gli habitué delle “vecchie” video chat di Hangouts, dal momento che Google ha progressivamente rimosso le funzionalità avanzate – tra cui strumenti ed effetti grafici – riducendo all’osso l’esperienza di video chiamata.

A Mountain View commentano dicendo che “Hangouts Meet offre prestazioni apprezzabilmente migliori con un’esperienza utente più pulita e a fuoco”. Inoltre, a partire dal 21 maggio, tutte le riunioni create in Calendario per G Suite rimanderanno automaticamente a Meet.

Il servizio attualmente non supporta Microsoft Edge, Safari o Firefox, ma il solo Google Chrome. Tuttavia Google ha promesso di estendere la compatibilità prima che la piccola rivoluzione divenga operativa.

Ricordiamo una volta di più che per gli utenti “classici”, ossia per quelli che non utilizzano G Suite, non cambierà nulla, e potranno continuare ad utilizzare l’app che ritengono migliore.

Android app sul Google Play

Vai a: Google lancia Hangouts Chat, migliora G Suite e i risultati delle ricerche