Quante volte vi sarĂ  capitato di voler pagare il biglietto della metro, di un treno o di un autobus direttamente tramite il vostro smartphone Android? Da quest’oggi questa possibilitĂ  inizierĂ  ad essere via via piĂą diffusa grazie ad un importante accordo fra Cubic Transportation System e Google. L’azienda di trasporti statunitense ha appena annunciato di aver siglato un accordo commerciale con Big G tale per cui sarĂ  possibile integrare le carte di transito all’interno di Google Pay.

L’utilizzo di Google Pay non solo offre agli utenti Android una piattaforma matura e sicura, ma anche la possibilitĂ  di rimuovere l’utilizzo di carte fisiche per poter accedere ai maggiori servizi pubblici occidentali. Al momento l’accordo permette di aggiungere biglietti e carte di transito solo per gli utenti che viaggiano con il servizi pubblico di Londra, New York e Miami, con l’obbiettivo di espandersi in altre cittĂ  nel corso dei prossimi mesi.

L’interazione con Google Pay non serve solo a “salvare” le carte di transito all’interno del proprio smartphone Android, ma anche di aggiungere fondi all’interno delle stesse in modo da non dover piĂą passare attraverso intermediari terzi per l’acquisto o la ricarica dei titolo di viaggio. Il nuovo servizio sarĂ  quindi estremamente utile a viaggiatori occasionali o pendolari giornalieri, merito sicuramente della facilitĂ  di utilizzo del nuovo sistema.

Per utilizzare la carta di transito salvata all’interno di Google Pay basta semplicemente avvicinare il telefono ai tornelli ed il gioco è fatto. Non è necessario sbloccare il telefono, nĂ© aprire l’applicazione.

Anche qui in Italia è presente un servizio simile, ma non esiste ancora un servizio standardizzato che faciliti l’espansione dei pagamenti contactless per il trasporto pubblico.