Andy Rubin, il cofondatore di Android ha teorizzato un futuro in cui le intelligenze artificiali saranno talmente potenti che potranno funzionare su qualsiasi dispositivo connesso.

Durante una conferenza tenutasi a San Francisco, Rubin ha dichiarato che una combinazione di calcolo¬†quantistico ed un significativo miglioramento dell’intelligenza artificiale potrebbe dar vita a intelligenze consapevoli in grado di sorpassare qualsiasi tecnologia: “Potrebbe non essere qualcosa che ci si porta dietro; deve essere semplicemente consapevole”.

Rubin ha dichiarato inoltre che, probabilmente, un giorno la commercializzazione dei dispositivi quantistici¬†diventer√† possibile grazie ad un processo di produzione standard come quello dei dispositivi attuali. Secondo il cofondatore di Android, l’introduzione di questa tecnologia porter√† un significativo¬†miglioramento¬†in svariati campi dell’informatica e non solo.

Infine Rubin √® sicuro che il calcolo quantistico, le intelligenze artificiali e la robotica un giorno si sovrapporranno l’una con l’altra con risultati¬†straordinari. Infatti, le intelligenze artificiali hanno bisogno di tanti dati e¬†la robotica pu√≤ fornirli¬†grazie ai¬†sensori per il movimento e la “comprensione” dell’ambiente circostante dal quale pu√≤ inoltre¬†imparare.

Secondo Rubin questi due¬†settori¬†diventeranno complementari: “Queste due cose combinate, dopo centinaia di anni anni (di sviluppo) potrebbero portarci ad un enigma, cio√®, chi sar√† il maestro e chi sar√† il servitore.”

Via