Cube Call Recorder ACR è un’ottima app per registrare le chiamate (anche di Whatsapp, Telegram, Messenger, ecc.)

Cube Call Recorder ACR è un’ottima app per registrare le chiamate (anche di Whatsapp, Telegram, Messenger, ecc.)
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/cube_call_recorder_acr_registrare_chiamate_whatsapp_telegram_facebook_messenger.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/cube_call_recorder_acr_registrare_chiamate_whatsapp_telegram_facebook_messenger-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/cube_call_recorder_acr_registrare_chiamate_whatsapp_telegram_facebook_messenger-635x476.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/cube_call_recorder_acr_registrare_chiamate_whatsapp_telegram_facebook_messenger.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/02\/cube_call_recorder_acr_registrare_chiamate_whatsapp_telegram_facebook_messenger.jpg"}, "title": "Cube Call Recorder ACR \u00e8 un’ottima app per registrare le chiamate (anche di Whatsapp, Telegram, Messenger, ecc.)" }

Cube Call Recorder ACR è un’applicazione per la registrazione delle chiamate (in maniera legale), che si distingue da molte altre per la possibilità (su alcuni smartphone) di registrare anche le chiamate VOIP tramite servizi quali Whatsapp, Telegram, Facebook Messenger, Skype e simili.

Le principali funzionalità offerte dalla versione gratuita sono le seguenti:

  • Ricerca tra le registrazioni salvate, con possibilità di riproduzione tramite altoparlante o capsula auricolare;
  • Possibilità di contrassegnare delle registrazioni importanti per trovarle velocemente;
  • Geolocalizzazione al momento della chiamata per visualizzare i luoghi delle chiamate tramite una mappa;
  • Registrazione automatica delle chiamate;
  • Preferenze di numeri e contatti per cui non attivare la registrazione automatica;
  • Gestione separata del modo di registrazione per chiamate telefoniche e chiamate VOIP;
  • Possibilità di avvio automatico ritardato nella registrazione;
  • Miglioramento della chiarezza e del volume della registrazione via software;
  • Esportazione delle registrazioni in locale sulla cartella /external_files/CubeCallRecorder;
  • Possibilità di nascondere l’overlay di registrazione nel dialer di chiamata, o di spostarlo sulla sinistra;
  • Possibilità di utilizzo di un tema scuro nell’app.

La versione Premium, disponibile in abbonamento al prezzo di 2,09€ ogni 3 mesi, aggiunge le seguenti funzionalità:

  • Possibilità di modificare il formato audio di registrazione;
  • Possibilità di aggiungere dei commenti alle registrazioni nell’app;
  • Backup e ripristino tramite servizi cloud;
  • Blocco dell’accesso all’applicazione tramite richiesta di PIN;
  • Possibilità di agitare lo smartphone durante la chiamata per inserire un contrassegno nella registrazione relativo al minutaggio di registrazione corrente;
  • Possibilità di salvare le registrazioni sulla scheda SD;
  • Gestione dell’archiviazione intelligente per cancellare le registrazioni più vecchie e evitare di registrare chiamate brevi.

Cube Call Recorder ACR è disponibile per Android gratuitamente, supportata da annunci pubblicitari nel mezzo della lista delle registrazioni e dalla possibilità di abbonamento vista sopra.
Richiede le autorizzazioni di accesso a: contatti, telefono, posizione (opzionale), foto/elementi multimediali/file,  spazio di archiviazione, microfono, informazioni sulla connessione WiFi, ID dispositivo e dati sulle chiamate.
Per il funzionamento dell’overlay durante la chiamata inoltre l’app richiede di poter essere visualizzata sopra ad altre app.

Per registrare le chiamate VOIP invece è necessario abilitare un servizio di accessibilità chiamato Cube ACR App Connector, che consente all’app di osservare le azioni dell’utente e di recuperare contenuti dalle finestre. La registrazione di tali chiamate su Whatsapp, Telegram, Facebook Messenger, Skype e simili non è disponibile su tutti gli smartphone. Tuttavia, anche se non risultasse disponibile è possibile attivare il servizio di accessibilità tramite le impostazioni dell’app e selezionare come sorgente audio per le chiamate VOIP il microfono. Con tale metodo la registrazione VOIP è risultata funzionante anche su alcuni smartphone non ufficialmente abilitati.

Android app sul Google Play

Condividimi!