Un problema di Android Smart Lock mette a rischio la sicurezza dei nostri device

Un problema di Android Smart Lock mette a rischio la sicurezza dei nostri device
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_tta-533x400.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/05\/Google_logo_tta.jpg"}, "title": "Un problema di Android Smart Lock mette a rischio la sicurezza dei nostri device" }

Se siete “fissati” con la sicurezza, abbiamo una brutta notizia per voi: di recente, infatti, è stata svelata l’esistenza di un difetto del sistema di blocco intelligente su Android che lascia il dispositivo sbloccato più a lungo di quanto dovrebbe.

Android Smart Lock ha quattro metodi per sbloccare il device: uno basato sui luoghi, uno sui dispositivi, Voice Match e uno basato sul rilevamento del corpo ed è proprio quest’ultimo ad avere un problema.

Se abilitato, tale sistema è progettato per lasciare il dispositivo sbloccato finché è nella disponibilità dell’utente, ossia in mano o in tasca il device rimane sbloccabile senza PIN, password o impronta digitale mentre, una volta che viene appoggiato su un tavolo, si dovrebbe immediatamente bloccare.

Ebbene, a quanto pare ciò non accade quando il dispositivo è collegato a un caricatore fisico: in questo caso, infatti, il device resta sbloccato per un periodo più lungo del previsto, in alcuni casi anche per qualche minuto.

Di solito, il dispositivo alla fine si blocca ma se ci si trova in un posto pubblico, il telefono resta esposto al rischio di essere usato da terzi senza autorizzazione.

Google ha confermato di essere a conoscenza di questo problema di Android Smart Lock e sta lavorando ad una correzione.

Fonte: 9to5google