Samsung Galaxy S5: lettore impronte agli angoli, “multi-hovering”, retro in legno e impermeabilità

Samsung Galaxy S5: lettore impronte agli angoli, “multi-hovering”, retro in legno e impermeabilità
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/02\/galaxy-s5.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/02\/galaxy-s5-460x279.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/02\/galaxy-s5.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/02\/galaxy-s5.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2014\/02\/galaxy-s5.jpg"}, "title": "Samsung Galaxy S5: lettore impronte agli angoli, “multi-hovering”, retro in legno e impermeabilit\u00e0" }

Mancano ormai meno di due settimane all’attesissima presentazione del Samsung Galaxy S5, e, come accade solitamente in questo periodo dell’anno, in rete impazzano i rumor attorno al device in rampa di lancio. Più passano i giorni e più indizi vengono svelati, aggiungendo sempre più tasselli a un puzzle che verrà completato e vedrà la luce solo il 24 febbraio a Barcellona.

Tre fonti sudcoreane riportano nuove numerose indiscrezioni, tutte molto interessanti e suggestive, ma che come tutti rumor, devono essere analizzati attentamente per comprendere se attendibili o meno.

Partiamo dalla più attendibile: è dato ormai per certo che il nuovo terminale integrerà un lettore di impronte. Negli ultimi giorni ha preso corpo l’ipotesi che questo possa essere contenuto nel display, rendendo di fatto lo schermo un gigantesco lettore. La fonte nega questa possibilità portando come argomentazioni la difficoltà e il costo troppo elevato nella produzione di schermi di questo genere, che probabilmente saranno pronti solo per la fine dell’anno. D’altra parte però non nega l’esistenza di un dispositivo biometrico e non nega nemmeno che sia integrato nel display, ma propone un’ipotesi più realistica e al tempo stesso interessante: il sensore sarà sì nel display ma non nella sua interezza, bensì solo negli angoli inferiori. Una soluzione che, se verificata, potrebbe rivelarsi una scelta intelligente da parte di Samsung.

Galaxy-S5-fingerprint-scanner-might-be-embedded-at-the-bottom-corners-of-a-bezel-less-display

Ma non solo: il secondo rumor, sempre della stessa fonte, riguarda ancora il display, che dovrebbe essere un vero e proprio “mostro” di tecnologia. Lo schermo dovrebbe ospitare infatti la nuova tecnologia di Synaptics, denominata “Multi-hovering”, che consentirà di migliorare una peculiarità introdotta con il Galaxy S4: Air View e Air Gesture. Essa infatti sarà in grado di riconoscere più dita contemporaneamente, proprio come il Multi-touch (da cui tra l’altro sembra aver preso spunto per il nome), e migliorerà anche la distinzione tra dita e palmo della mano. Stando alla fonte, Samsung starebbe riponendo molta fiducia in questa innovazione in quanto, dopo aver appreso che la stragrande maggioranza degli utenti Galaxy non utilizza queste funzioni, se non per vantarsi davanti ai propri amici o colleghi, avrebbe deciso di renderle molto più precise, immediate e user-friendly.

Samsung-Galaxy-S5-to-sport-multi-hovering-tech-claimed-to-be-a-gamechanger-for-air-gestures-input

Il terzo rumor, proveniente da una seconda fonte coreana riguarda un particolare brevetto dell’azienda, risalente a luglio del 2012, che è stato recentemente approvato dalla USPTO (United States Patent and Trademark Office). L’immagine del brevetto ritrae chiaramente un dispositivo dalle linee chiaramente in stile Galaxy che è sprovvisto del tasto home fisico, una peculiarità di tutta la serie. Tuttavia ciò non è un’ipotesi così sconvolgente poiché molte fonti concordano su questo piccolo stravolgimento in casa Samsung, finalizzato a massimizzare lo schermo mantenendo più o meno invariate le dimensioni dello smartphone similmente a quanto fatto da LG con il passaggio dall’Optimus G al G2. La cosa curiosa riguarda il retro e il tasto power. Quest’ultimo si trova collocato in una posizione strana, ossia in alto a sinistra, come l’HTC One. Una posizione alquanto scomoda, di cui tra l’altro molti utenti HTC si sono lamentati, dunque è assai improbabile che su Galaxy S5 possa esserci una tale configurazione. Il retro merita sicuramente più attenzione: infatti le linee curve in figura sembrano suggerire un possibile retro in legno (configurazione possibile solo in USA con il Moto X attraverso il servizio Moto Maker) ma ancor più interessanti sono le due griglie poste in una posizione veramente bizzarra. Sicuramente non possono essere lettori di impronte in quanto troppo sottili, ma è anche impossibile fare altre ipotesi, visto che non ci sono informazioni a riguardo.

FqcTGhrgMLgUYJDQ3Uhn

L’ultimo rumor, proveniente da una terza fonte, la spara veramente grossa: il nuovo Galaxy sarebbe impermeabile, consentendo così di tagliare anche i costi per la realizzazione di una variante “Active”, come accaduto per il Galaxy S4. L’unica argomentazione della fonte si basa sull’icona “Outdoor” dell’immagine teaser pubblicata da Samsung sul proprio account Twitter. Ovviamente, finché il prodotto non verrà presentato, tutto può essere, ma la possibilità di una certificazione IP55 e IP57 è alquanto remota.

E voi cosa ne pensate? Quali di questi rumor ritenete attendibili? Vi piacerebbe un Galaxy S5 con tutte queste nuove feature?

galaxy-s5