Samsung Galaxy Beam, abbiamo un prezzo e una data

Samsung Galaxy Beam, abbiamo un prezzo e una data
{ "img": {"small":false,"medium":false,"large":false,"full":false,"retina":false}, "title": "Samsung Galaxy Beam, abbiamo un prezzo e una data" }

Finalmente si iniziano a scoprire i veli sulle date e sui prezzi dei dispositivi presentati al Mobile World Congress, in particolare quelli del Samsung Galaxy Beam, oggetto dei desideri di tanti, in quanto unico smartphone Android dotato di pico-proiettore dalla luminosità di 15 lumen, il quale, ricordiamo, è in grado di proiettare un’immagine di 50 pollici di diagonale con risoluzione massima pari a 640×360 pixel, dunque con un rapporto d’immagine pari a 16:9.

Le caratteristiche sono più che buone ma non eccezionali. Ovviamente Samsung sapeva che lo smartphone sarebbe costato troppo se avesse esagerato con le specifiche tecniche. Eccole elencate:

  • processore dual-core da 1 GHz
  • 768 MB di RAM
  • display da 4 pollici con risoluzione 800×480 pixel
  • fotocamera posteriore da 5 megapixel con flash LED capace di registrare video a 720p @30fps
  • fotocamera anteriore da 1,3 megapixel
  • 8 GB di memoria interna espandibile con microSD
  • batteria da 2000 mAh
  • spessore 12,5 mm
  • sistema operativo Android 2.3.6 che sarà aggiornato ad ICS

“Quanto potrà costare un dispositivo del genere?”, vi starete chiedendo. Beh, ce lo siamo chiesto anche noi e per questo abbiamo effettuato delle ricerche che ci hanno condotto su un sito di shopping on-line inglese, Unlocked-Mobiles, il quale ha messo la disponibilità per il pre-ordine del Samsung Galaxy Beam SIM free, avvertendo che il device sarà disponibile per la vendita verso il mese di Luglio. Il prezzo fornito è di £385 che equivalgono a circa €450, un prezzo tutto sommato non molto alto per un dispositivo del genere.

Ci auguriamo che il Galaxy Beam possa essere distribuito in Italia ancor prima di Luglio ma, nel caso in cui non fosse così, ci si augura almeno che non arrivi con molto ritardo rispetto ad altre aree geografiche.

Se vi siete persi il nostro video hands-on dello smartphone al Mobile World Congress, vi rimandiamo al relativo articolo per prenderne visione. Seguiranno aggiornamenti!

[Via]