mwc 2017

Recensione ASUS Zenfone 3 Deluxe: top di gamma incompiuto

Recensione ASUS Zenfone 3 Deluxe – Negli ultimi due anni, ASUS ha dimostrato di voler fare le cose sul serio nel mercato mobile.
Dopo il successo di Zenfone 2, la piacevole conferma di Zenfone 3 e i tanti buoni dispositivi di fascia medio bassa, la casa taiwanese è chiamata alla prova di maturità più importante, con un top di gamma a tutti gli effetti.

Si chiama ASUS Zenfone 3 Deluxe ed è equipaggiato con il massimo che offre attualmente il mercato, tolto il processore che è “solo” lo Snapdragon 820 e non l’ultimo 821 che è esclusivo per la versione asiatica del device.

Lo abbiamo provato con attenzione, nella nostra recensione vi raccontiamo come è andato il periodo di test.

Unboxing di ASUS Zenfone 3 Deluxe

Non abbiamo avuto a disposizione la confezione ufficiale, tuttavia possiamo confermare che contiene un paio di cuffiette in-ear, un cavetto USB-TypeC e un alimentatore con uscita 9V 2A per la ricarica veloce.

Video recensione di ASUS Zenfone 3 Deluxe

Hardware & Connettività

ASUS Zenfone 3 Deluxe è equipaggiato con una CPU Qualcomm Snapdragon 820, quad core con custom core Kryo da 2.15 GHz coadiuvata dalla GPU Adreno 530 e ben 6 GB di RAM LPDDR4.

La memoria interna è da 256 GB, ulteriormente espandibile di altri 128 GB tramite micro SD, rinunciando però al secondo slot SIM. (per la versione dual sim).

Su ASUS Zenfone 3 Deluxe troviamo un sensore di impronte digitali preciso e abbastanza veloce, accelerometro, giroscopio, magnetometro, una porta infrorossi e i classici sensori di luminosità e prossimità.

La connettività si avvale dello scambio dati in LTE di Ca. 6, WiFi 802.11 ac, bluetooth 4.2, NFC e GPS (manca GALILEO).

Asus ZenFone 3 Deluxe

Asus ZenFone 3 Deluxe

Parte telefonica e antenne

Nessun problema da segnalare a parte una qualità audio non impeccabile sia in capsula auricolare che da altoparlante. Prende molto bene ed è particolarmente prestante per la connessione WiFi.

Segnaliamo che è assente il supporto a GALILEO, il nuovo sistema di satelliti europeo entrato in funzione qualche settimana fa ma che sarà definitivamente operativo tra un paio d’anni.

Prestazioni e gaming

Il motore che spinge Zenfone 3 Deluxe non ha certo bisogno di presentazioni, qui lo Snapdragon 820 è aiutato da ben 6 GB di RAM e non c’è nemmeno il collo di bottiglia generato dalle memorie lente perchè anche la ROM è di tipo UFS 2.0

In realtà non si ha la sensazione di avere per le mani un mostro di velocità, come per esempio con OnePlus 3T , sicuramente a causa di un software poco ottimizzato e pesante. Impostando la modalità prestazioni tutto diventa più fluido e piacevole.

Peccato per i lentissimi tasti soft-touch con cui bisogna fare i conti quando si usa il telefono velocemente.

Ergonomia, Design & Materiali

ASUS Zenfone 3 Deluxe è un phablet dalle dimensioni abbastanza compatte (156.4 x 77.4 x 7.5 mm) in relazione al grande display da 5,7 pollici e un peso accettabile di 170 grammi.

Al primo impatto si distingue per linee filanti ed eleganti, è sottilissimo e trasmette una sensazione di grande qualità e attenzione per le rifiniture. Totalmente in alluminio non è interrotto da inserti in plastica per le antenne a parte due microscopici intagli nella parte bassa.

Sulla parte posteriore la fotocamera sporge di circa 1 mm ma è ben valorizzata del design e dalla posizione simmetrica di autofocus laser, flash led e sensore di impronte digitali.

Sulla parte frontale fanno bella mostra i tasti soft-touch retroilluminati che però stranamente non sono centrati verticalmente, mentre le bande superiore ed inferiore rispetto al display hanno una trama a cerchi concentrici appena visibile e molto accattivante.

Esteticamente possiamo trovare un solo difetto: tutto attorno al display c’è una vistosa banda nera che, per altro, ha uno spessore diverso in alto e in basso.

Dobbiamo soffermarci per un attimo sui tasti soft-touch, con i quali sembra che ASUS proprio non voglia fare amicizia. Da sempre ai suoi smartphone viene criticata la mancanza della retroilluminazione, qui è presente ma si attiva solo quando li tocchiamo e non in concomitanza con il display, questo vanifica parzialmente lo scopo.

Al di là di questo “dettaglio” purtroppo i tasti sono davvero poco sensibili e molto lenti a reagire, provocano spessissimo rallentamenti a tutto il sistema e non vanno assolutamente d’accordo con le gesture attivate di default per acquisire una schermata o attivare la modalità ad una mano.

Questo è un difetto tanto grave da pregiudicare una positiva esperienza d’uso, non possiamo che augurarci che ASUS possa sistemare almeno in parte la situazione con un aggiornamento. Diversamente dovrete essere consapevoli di acquistare un prodotto con una limitazione piuttosto grave.

Display, Audio & Multimedia

Il display ci ha convinto appieno, uno dei migliori tra i top di gamma, molto simile per alcuni versi a quello apprezzato su Google Pixel XL.

E’ un FullHD super AMOLED da 5,7 pollici.
D’accordo la risoluzione non è il massimo ma ancora una volta abbiamo la dimostrazione che se c’è la qualità del pannello non ha senso avventurarsi su risoluzioni maggiori.

In questo caso avrete una esperienza visuale appagante sotto ogni punto di vista, ottima leggibilità anche all’aperto, neri assoluti, colori ben calibrati. C’è anche una modalità per filtrare la luce blu e il vetro protettivo è un Gorilla Glass 4 di Korning.

ASUS Zenfone 3 Deluxe supporta l’audio HiRes e offre una grande qualità sonora in cuffia, lo stesso non può dirsi per l’uscita da altoparlante, di certo non all’altezza delle ambizioni di questo device.

L’audio è piatto, poco corposo e dal volume insufficiente per una buona esperienza in chiamata vivavoce.

Abbastanza male anche l’audio da capsula auricolare, metallico e sempre un po’ disturbato.

Fotocamera

La fotocamera principale può contare su un sensore Sony IMX 318 da 23 mega pixel, una versione leggermente inferiore rispetto a quello visto su Sony Xperia XZ, con ottica stabilizzata a 4 assi, autofocus laser e doppio flash LED.
La fotocamera anteriore è da 8 megapixel e si è comportata decisamente bene nei nostri test.

Le prestazioni sono ottime di giorno, con buoni scatti anche in difficili condizioni di illuminazione. Abbiamo notato talvolta qualche problema nel calcolo dell’esposizione corretta ma nulla di preoccupante.

In notturna la qualità è certamente inferiore, si attesta sul livello degli smartphone di fascia media ma è comunque soddisfacente.

Una nota negativa va per il software, spesso lentissimo nello scatto e in più di una occasione totalmente bloccato, tanto da richiedere un riavvio del dispositivo.

In video il comportamento è ottimo per quanto riguarda la qualità dell’immagine, male l’effetto “gelly” della stabilizzazione ottica, ma soprattutto grave la mancanza dell’autofocus continuo.


Batteria & Autonomia

La batteria è da 3000 mAh e non ci ha convinto più di tanto. L’aspetto deludente è l’instabilità delle performance, che sono altalenanti tra buoni e pessimi risultati.
Facendo una media possiamo dire che è difficile arrivare a sera se utilizzate in maniera intensiva lo smartphone.

I presupposti per un buon comportamento ci sono, non avendo uno schermo QHD la capacità parrebbe sufficiente, di fatto la scarsa ottimizzazione del software permette di superare a fatica le 3h30min di schermo acceso.

Un vero peccato considerato l’ottimo responso emerso da ASUS Zenfone 3.

Software

ASUS Zenfone 3 Deluxe arriva con Android 6.0.1 Marshmallow con personalizzazione ZenUI.

E’ un software molto ricco di funzioni e di applicazioni preinstallate, per questo un po’ pesante da gestire per gli smartphone.
La grafica deve incontrare il gusto personale ma certamente possiamo dire che è in controtendenza con la maggior parte delle UI proprietarie.

Mentre tutti si stanno orientando verso una esperienza di utilizzo vicina ad android puro, la ZenUI rimane molto appariscente, con icone grandi e pochi elementi in ogni schermata.

Troverete diverse impostazioni di risparmio energetico e una completa app di gestione per controllare la privacy, le notifiche e l’utilizzo dei dati.

In generale la ZenUI è adatta a chi ricerca personalizzazione completa ma andrebbe un po’ svecchiata e alleggerita per rimanere al passo con i competitor.

Sempre ottima la modalità semplificata, una delle migliori nel panorama Android.

In conclusione

ASUS era chiamata alla prova del nove con un vero top di gamma, in effetti è riuscita a creare un buon device ma si è persa banalmente in un bicchier d’acqua in tanti piccoli dettagli che sarebbero da rivedere.

Ci riferiamo ai problematici tasti soft-touch, ad una autonomia ballerina, alla buggatissima applicazione fotocamera, al comparto audio inadeguato e a un software troppo pesante e mal ottimizzato.

Le potenzialità c’erano tutte e sotto tanti punti di vista questo è un piccolo gioiellino, urge però un corposo aggiornamento e una riflessione da parte del brand taiwanese perchè in un mercato dal ritmo forsennato come quello degli smartphone, anche i mezzi passi falsi si pagano cari.

ASUS Zenfone 3 Deluxe è venduto nel nostro paese in eslcusiva da TIM con un prezzo di listino di 699€, ma si riesce già a trovare a molto meno su noti store online.

Migliori offerte sul web per ASUS Zenfone 3 Deluxe:

PAGELLA

Display:
9.2
Ergonomia:
7.2
Hardware:
9.2
Software:
7.0
Batteria:
7.2
Fotocamera:
9.0
Qualità/prezzo:
7.4
Materiali:
9.5
Audio:
7.0
Esperienza Utente:
7.0
VOTO GENERALE:
7.8

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • JR

    Korning 😂😂
    Corning*

  • Alessio Susi

    Ma perché nessuno dice che al di sopra dei due flash c’è il sensore di spettro cromatico come su LG G4 e G5?? È una cosa importante da dire perché calcola il bilanciamento del bianco in maniera più precisa di altri smartphone.

  • Ciao Matteo e come sempre complimenti….mi hai smontato il deluxe :) lo facevo migliore sotto tutti gli aspetti visto anche la cura costruttiva, molto ma molto bello

    • Matteo Virgilio

      Grazie :) mi spiace per Deluxe..si è smontato da solo, peccato!

Top