Questo sito contribuisce alla audience di

Android è sempre più sicuro: ecco gli ultimi dati di Google, per passare sonni tranquilli

Google ha rilasciato un nuovo Android Ecosystem Security Transparency Report, un report nel quale il colosso di Mountain View raggruppa i dati raccolti e tira le fila in tema sicurezza per uno dei suoi prodotti più riusciti, Android. Spesso e volentieri parliamo di malware e rischi nell’utilizzo di uno smartphone, rischi che esistono – sarebbe sbagliato non considerarli – ma effettivamente quanto sicuro è Android? Molto, e lo sta diventando sempre di più.

Google utilizza un acronimo per identificare le applicazioni potenzialmente malevole: PHA (potentially harmful applications), e questo vuol dire che – considerando il termine potenzialmente – i dispositivi con un malware attivo in piena regola sono solo una piccola parte di quelli con installata una o più PHA. Ebbene, nel 2018 dei dispositivi Android che hanno installato applicazioni solo dal Play Store solo lo 0,08% ha al suo interno applicazioni potenzialmente malevole.

Per fare un confronto, nel 2014 questa percentuale era più alta e si attestava a circa 1%: una quota risibile, ma che in soli 4 anni Google è riuscita a ridurre di moltissimo.

Per chi invece si ostina a scaricare applicazioni da fonti terze al di fuori del Play Store la situazione cambia (anche se resta comunque migliore di quella del 2014): i dispositivi di questo tipo con possibili applicazioni malevole salgono infatti allo 0,76%.

Ovviamente, i dispositivi più sicuri sono anche quelli più aggiornati: ecco che con le ultime versioni del robottino verde a partire da Nougat la percentuale di dispositivi con PHA ha subito un brusco calo; Lollipop guadagna invece il titolo di versione “meno sicura”, visto l’alto rate di PHA.

I risultati sono stati ottenuti da Google migliorando l’esame delle applicazioni che vengono proposte e pubblicate sul Play Store, ma anche grazie al continuo controllo delle applicazioni installate nei dispositivi degli utenti grazie a Google Play Protect.

Insomma, il consiglio di scaricare applicazioni solo dal Play Store (e da fonti affidabili) rimane sempre valido per ridurre al minimo i rischi; ammettetelo, però, questa notte farete sogni più tranquilli.

Fonte: Googleblog

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top