È tempo di aggiornamenti per gli utenti OnePlus. L’azienda cinese, dopo essersi occupata nei giorni passati del canale OxygenOS Open Beta, “coccola” con la OxygenOS stabile in versione 5.1.3 OnePlus 5, primo smartphone della lineup dello scorso anno.

Il changelog è privo di novità funzionali, ma si fa presto a scoprire che si tratta di una mezza delusione: a questo giro il lavoro degli ingegneri è servito ad incrementare la sicurezza del dispositivo, aspetto ben più importante di qualche chicca talvolta scenografica.

Nello specifico viene aggiornato un componente del sistema operativo molto caro ai più smaliziati: i tecnici hanno rivisto il bootloader al fine di incrementarne la sicurezza. Arriva una soluzione ai problemi mostrati dal Bluetooth quando lo si connetteva ai sistemi di infotainment delle auto, con la connessione tra le due interfacce che poteva risultare ballerina.

A chiudere il changelog i canonici bug fix e ottimizzazioni di vario tipo. Nel caso in cui l’aggiornamento non vi fosse ancora arrivato e voleste anticipare i tempi, consigliamo di forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti sfruttando una VPN o, in alternativa, consigliamo di provare tramite l’app Oxygen Updater scaricabile tramite il badge qui sotto.

Android app sul Google Play

Vai a: OnePlus 6 da non credere: un milione di unità consegnate in 22 giorni, e spunta il Dirac Sound