Se avete seguito le ultime vicende legate al supporto software di OnePlus, magari proprio su TuttoAndroid, saprete che questi qui, le OxygenOS Open Beta 39 e 30 rispettivamente per OnePlus 3 e 3T, sono gli ultimi firmware del canale. Dopodiché, nei prossimi giorni, arriverà il momento per una ROM “di transizione”, che trasferisca quindi gli utenti dal canale beta a quello stabile.

La fine di un ciclo, pur se parziale dal momento che i due flagship 2016 verranno supportati fino a novembre 2018 con aggiornamenti “cicciosi” ma stabili e fino a novembre 2019 con le patch di sicurezza. Vediamo quali sono le novità comunicate dal changelog.

  • Launcher
    •  Migliorata la ricerca dei tag nell’App Drawer
    • Aggiunta la categoria Installati di recente nell’App Drawer
    • Migliorata l’elenco delle app su spazio nascosto e box degli strumenti
  • Fotocamera
    • Ottimizzato il passaggio dalla fotocamera frontale a quella posteriore
  • Multimedia
    • Aggiunte capacità aggiuntive sulle tracce audio AAC

Diventa difficile in questa fase della storia di entrambi gli smartphone ipotizzare che possa arrivare un ultimo aggiornamento con Android 8.1 Oreo. Se per voi fosse necessario converrà rivolgere le attenzioni, già da ora, sulle innumerevoli ROM di terze parti disponibili per i due gadget.

Come sempre il rollout dei firmware è incrementale, ragion per cui sarà necessaria qualche ora di attesa o persino qualche giorno prima che raggiungano via OTA tutti i OnePlus 3 e 3T facenti capo al canale Open Beta.

Nel caso in cui voleste anticipare i tempi, consigliamo di forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti sfruttando una VPN o, in alternativa, consigliamo di provare tramite l’app Oxygen Updater scaricabile tramite il badge qui sotto.

Android app sul Google Play