Dopo la presentazione di 6T, OnePlus è un fiume in piena. E se sono numerose le notizie correlate all’ultimo top di gamma (le trovate raccolte qui), ne arrivano di buone anche per coloro che possiedono un modello della gamma 2017.

Non buonissime però, perché le OxygenOS Open Beta 21 e 19 rispettivamente per OnePlus 5 e 5T non aggiungono molto altro alle importantissime patch di sicurezza di ottobre. È questa la ragione per cui l’OTA pesa davvero poco, appena 79 MB. Ecco il changelog allegato ai due aggiornamenti.

  • Sistema
    • Aggiornamento alle patch di sicurezza di Android di ottobre 2018
    • Bug fix ed ottimizzazioni

Come sempre il rollout dei firmware è incrementale, ragion per cui sarà necessaria qualche ora di attesa o persino qualche giorno prima che raggiungano via OTA tutti i OnePlus 5 e 5T facenti capo al canale Open Beta.

Nel caso in cui voleste affrettare i tempi, consigliamo di forzare la ricerca di nuovi aggiornamenti sfruttando una VPN o, in alternativa, consigliamo di provare tramite l’app Oxygen Updater scaricabile tramite il badge qui sotto.

Android app sul Google Play