LG G5 SE riceve le patch di sicurezza di marzo in Italia, Samsung Galaxy Note 7 FE Android 8.0 Oreo in Asia

LG G5 SE riceve le patch di sicurezza di marzo in Italia, Samsung Galaxy Note 7 FE Android 8.0 Oreo in Asia
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/10\/G5SE5_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/10\/G5SE5_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/10\/G5SE5_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/10\/G5SE5_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/10\/G5SE5_tta.jpg"}, "title": "LG G5 SE riceve le patch di sicurezza di marzo in Italia, Samsung Galaxy Note 7 FE Android 8.0 Oreo in Asia" }

Dopo la “pioggia” di update di ieri, anche oggi continuano gli aggiornamenti in casa LG e Samsung, un’ulteriore conferma di come le aziende lavorino, senza sosta, per migliorare i propri smartphone così da offrire a tutti i clienti un’esperienza quanto più soddisfacente possibile. Passiamo adesso a vedere quali smartphone sono stati aggiornati.

LG G5 SE

Il primo smartphone che si aggiorna oggi è LG G5 SE, versione “rivisitata” – senza rinunciare alla modularità – di G5. Si tratta di un aggiornamento che pesa oltre 600 MB, ma di cui non è stato comunicato nessun changelog ufficiale: possiamo supporre che il nuovo firmware si limiti ad apportare generici miglioramenti a livello di stabilità e velocità di sistema. Incluse anche le patch di marzo 2018.

Samsung Galaxy Note 7 FE

L’aggiornamento per Samsung Galaxy Note 7 FE (Fan Edition), in fase di rilascio soltanto in Asia, ha un peso di circa 1 GB e include tutte le nuove funzionalità introdotte da Android 8.0 Oreo, tra cui la feature “Autofill”, la modalità di Picture-In-Picture (PIP) e la possibilità di sfruttare le icone adattive. Sono incluse anche le ultime patch di sicurezza di aprile 2018 e miglioramenti a livello di performance.

Grazie ad Alby T. per la segnalazione!

Fonte: Sammobile