WhatsApp consente ora di riscaricare i file cancellati

WhatsApp consente ora di riscaricare i file cancellati
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/11\/whatsapp_generico_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/11\/whatsapp_generico_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/11\/whatsapp_generico_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/11\/whatsapp_generico_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/11\/whatsapp_generico_tta.jpg"}, "title": "WhatsApp consente ora di riscaricare i file cancellati" }

Il team di WhatsApp ha introdotto una nuova funzionalità in uno degli ultimi update dell’applicazione per Android, per la precisione tra le versioni 2.18.106 e 2.18.110.

Fino a questo momento, dopo aver cancellato dalla cartella WhatsApp un’immagine, un video, una GIF, un messaggio vocale o un documento inviato da un contatto, questo non era più recuperabile.

Ebbene, da alcuni giorni il popolare servizio di messaggistica consente di effettuare il download dei media cancellati dai suoi server e ciò significa che questi contenuti vengono conservati anche dopo che sono stati scaricati dagli utenti.

Questa feature era parzialmente disponibile in precedenza, nel senso che i contenuti non scaricati erano disponibili per 30 giorni e, una volta scaricati, venivano cancellati immediatamente.

Ora invece il servizio di messaggistica continua a conservare tali contenuti, così da consentire agli utenti di scaricarli nuovamente nel caso venissero cancellati per errore.

Per richiedere il download del supporto cancellato, è molto importante non eliminare il messaggio in WhatsApp, altrimenti non sarà possibile farlo.

I file multimediali continuano a essere protetti da un sistema di crittografia end-to-end anche se non sono eliminati dai server, pertanto non dovrebbero esserci problemi di privacy.

Via: Wabetainfo