Il team di XDA ha recentemente pubblicato i dettagli trovati in una build di Android Q trapelata che contiene del codice relativo al riconoscimento facciale e ora un aggiornamento della versione beta dell’App Google aggiunge ulteriori dettagli alla faccenda.

È sicuro che Google non solo supporterà il riconoscimento per singolo dispositivo, ma anche su tutti i dispositivi abilitati da Google Assistant con l’hardware corretto, consentendo anche il rilevamento per più utenti, dove appropriato.

Nell’aprile dello scorso anno, il nome in codice Avocado è comparso nella schermata delle impostazioni dell’Assistente Google senza dettagli significativi, ma ora le righe di codice mettono in evidenza che si tratta di Face Match, denominazione che potrebbe comunque cambiare nei prossimi mesi.

Il codice presente nell’app lascia intuire le opzioni di base per configurare Face Match, riqualificarlo e aggiungere o rimuovere dispositivi in modo simile a Voice Match e sembra probabile che gli unici dispositivi che potranno essere aggiunti saranno quelli con fotocamere di riconoscimento facciale appropriate, che probabilmente faranno parte dei futuri smart display ed elettrodomestici intelligenti.

In definitiva, questo significa che chiunque in famiglia sarà in grado di raggiungere un dispositivo con riconoscimento facciale e ottenere immediatamente un’esperienza personalizzata, anche prima di pronunciare una parola.

A seguire trovate il badge per raggiungere la pagina dell’App Google nel Play Store, altrimenti potete scaricare l’apk della versione beta 9.10.3 da APK Mirror.

Android app sul Google Play