Google Telefono 23 beta corre verso il Material Design: novità e download

Google Telefono 23 beta corre verso il Material Design: novità e download
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_9_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_9_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_9_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_9_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_9_tta.jpg"}, "title": "Google Telefono 23 beta corre verso il Material Design: novit\u00e0 e download" }

Era solo questione di tempo affinché Google Telefono venisse adeguata a quanto già visto su Contatti. E così è stato: la versione 23 beta dell’app per chiamare sviluppata a Mountain View si allinea alle disposizioni più recenti in tema di Material Design.

Iniziamo dalla prima scheda, quella dedicata ai contatti preferiti. Qui nulla sembra diverso, ma i colleghi di Android Police nel loro solito teardown hanno anticipato quel che Google potrebbe introdurre nel prossimo futuro. Lo vedete sopra: no ai preferiti con foto grandi e rettangolari, sì a piccole anteprime di forma circolare.

Leggere modifiche potrebbero arrivare in seguito ad una pressione prolungata su uno di essi, con un numero maggiore di opzioni a suggerire l’utente. A giudicare dalla completezza e dalla coerenza raggiunta da questa anteprima (già in lavorazione da un po’), Google sarebbe vicina al momento in cui c’è da decidere se ratificare le novità o gettarle nel cestino. Staremo alla finestra.

Volendo parlare di contenuti già disponibili dobbiamo guardare l’app nel suo complesso e fare attenzione alle novità estetiche, visto che di funzionali non ce ne sono. Salta all’occhio come siano state rimosse buona parte delle barre blu mentre il tastino per richiamare la tastiera che era rosso ha seguito il percorso inverso. Modifiche anche al dialer e alla schermata che appare in chiamata, mentre il font Google Sans ha preso pieno possesso dell’app. Per ultimo, una leggera rivisitazione ha riguardato anche l’icona.

In alternativa al download di Google Telefono beta via Play Store (badge in basso), c’è sempre l’affidabile APKMirror: ecco il link.

Android app sul Google Play

Fonti: Androidpolice, Androidpolice