Google Maps facilita la condivisione di percorso e destinazione, ecco come funziona

Google Maps facilita la condivisione di percorso e destinazione, ecco come funziona
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_28_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_28_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_28_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_28_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/01\/App_Google_28_tta.jpg"}, "title": "Google Maps facilita la condivisione di percorso e destinazione, ecco come funziona" }

Vi è mai capitato di essere in auto con qualche amico e di dover seguire le indicazioni di Google Maps per raggiungere una certa destinazione? Magari avete dovuto passare il vostro smartphone all’amico seduto vicino a voi per essere più liberi e sicuri alla guida. Da oggi niente più passaggi di smartphone, perché con Google Maps potete condividere con chi volete il vostro percorso e la vostra destinazione.

Quello sopra citato è solo un esempio di quella che potrebbe essere una situazione in cui sarebbe comodo condividere un percorso, ma gli usi potrebbero essere i più svariati (ad esempio per condividere il vostro percorso a piedi con la persona che state per incontrare, in modo che sappia quando siete quasi vicini a lei).

La funzione offerta da Google Maps permette di condividere la vostra posizione attuale, il percorso e la destinazione, e la condivisione viene interrotta automaticamente una volta raggiunta la destinazione; per farlo vi basterà premere sul simbolo “˄” all’interno di Google Maps, e poi scegliere di condividere il percorso; Maps vi permetterà di far questo anche tramite app di terze parti come Facebook Messenger, Line, WhatsApp e altre.

Questa novità è ora disponibile per i percorsi in auto, in bici e a piedi su Google Maps per Android e iOS; controllate ovviamente di avere l’ultima versione dell’app, come al solito dal Play Store.

Android app sul Google Play

Fonte: Blog