L’apk di Google Home 2.9.65 rivela che presto potrebbe essere disponibile l’installazione del dispositivo Nest tramite l’app, inoltre è presente un chiaro riferimento a “FaceMatch”.

L’App Google 9.10 a gennaio ha rivelato l’esistenza di “Face Match”, originariamente con il nome in codice Avocado, e ora l’apk ha evidenziato che gli utenti potrebbero essere in grado di attivare la funzione per ottenere risultati personali semplicemente guardando il loro Smart Display.

Presto gli utenti potrebbero essere in grado di configurare i prodotti Nest smart home direttamente nell’app Google Home tramite la nuova opzione per la scansione del codice QR che integra la scansione WiFi esistente, inoltre c’è un riferimento esplicito alla configurazione della Nest Cam.

Anche la gestione della casa intelligente mostra un nuovo riferimento a porte e finestre, probabilmente al sistema Nest Secure e ad altri sistemi di sicurezza simili che utilizzano sensori minuscoli per monitorare lo stato di apertura e chiusura.

Sembra che gli utenti presto potranno identificare singole porte e finestre della loro casa per comunicare all’app Google Home dove è stato collocato un sensore come Nest Detect.

Questo aggiornamento evidenzia inoltre tre nuovi tipi di dispositivi in Google Home. Il primo è presumibilmente Lenovo Smart Clock, mentre gli altri due sono sconosciuti e potrebbero essere solo dei segnaposto per dispositivi Nest esistenti o classi di dispositivi completamente nuovi.

Una funzione “Talk and Listen” imminente in Broadcast potrebbe consentire agli utenti di effettuare chiamate audio e video più lunghe che possono essere avviate dall’app Google Home tramite Google Duo. Infine, la modalità Ambient dello Smart Display è stata rinominata in Photo Frame.

Google Home 2.9.65 è attualmente in distribuzione tramite il Play Store di Google. A seguire  trovate il badge per aggiornare oppure installare l’applicazione.

Android app sul Google Play