Alcune delle nuove funzionalità in fase di test in Google Duo riguardano i promemoria per le chiamate e la possibilità di chiamare i dispositivi Google Home, mentre Google Duo 56 prepara una funzione di cronologia delle chiamate sulla schermata dei contatti, il possibile lancio della modalità a bassa luminosità e l’invio di un “Ping”.

Promemoria per le chiamate

La funzionalità consente di impostare un promemoria per chiamare qualcuno in un secondo momento tramite una finestra, toccando la quale si apre una seconda finestra che permette di scegliere quando essere avvisati dall’app.

Chiamare i dispositivi Google Home

Questa feature consente di chiamare i dispositivi domestici Google Home direttamente da Google Duo attraverso un pulsante nella parte superiore dell’elenco dei contatti, piuttosto che tramite Google Assistant, anche se non tutti i dispositivi sembrano essere supportati.

Come al solito non sappiamo quando queste funzionalità verranno diffuse ampiamente, sempre che Google non decida di scartarle prima del lancio.

Cronologia delle chiamate

Oltre ai messaggi audio e video ricevuti, gli utenti vedranno le loro ultime chiamate verso i contatti organizzate in schede che includono la durata e il tipo di conversazione. Qui verranno visualizzate anche le foto ricevute.

Modalità luce scarsa

Alcune stringhe contenute nell’ultima versione di Google Duo suggeriscono che la funzionalità sarà presto disponibile per un più ampio gruppo di utenti e regolerà automaticamente la luminosità in ambienti bui e potrà essere disattivata nelle impostazioni.

Ping

Google Duo 56 rivela il lavoro su un’imminente possibilità di “eseguire il ping” di un contatto con le opzioni che includono “cuore”, “abbraccio” oppure “onda”. I destinatari riceveranno una notifica del piccolo gesto, con la possibilità di rispondere nell’avviso o iniziare una videochiamata.

Google Duo 56 è ora in rilascio tramite il Play Store di Google. A seguire trovate il badge per aggiornare l’applicazione.

Android app sul Google Play