Google Chrome, a nemmeno dieci giorni di distanza dall’aggiornamento alla versione 76, fa mostra di sé sotto una nuova veste, la beta 77 che è attualmente in fase di rilascio.

Fra le novità troviamo un “benvenuto tutto nuovo” per gli utenti che aprono l’app per la prima volta. Come potete vedere qui sotto negli screenshot, appena terminata l’installazione veniamo guidati attraverso un’interfaccia dedicata che ci invita subito ad aggiungere i nostri segnalibri, le app preferite, i preferiti e, ovviamente, ci sprona a impostare Chrome come browser di default, il tutto seguendo un percorso diviso in pagine diverse.

Due opzioni in più per personalizzare Google Chrome

Buone notizie anche per chi desidererebbe un Google Chrome ancor più esclusivo e originale. La versione 76 attuale per desktop, ci consente già di personalizzare le nuove schede, con il menù “Personalizza” che compare in fondo a destra, scegliendo un’immagine che ci piace come sfondo.

Questa Beta 77 aggiunge a quel menù pure qualche opzione in più come le opzioni “Scorciatoie” e “Colori e temi”. Sono tre le possibilità disponibili per quanto riguarda la prima: le mie scorciatoie, i siti più visitati e un’opzione per nasconderle.

L’altra opzione “Colori e temi” ci consente invece di scegliere fra vari temi preinstallati, 20 al momento; o in alternativa scegliere dalla palette dei colori una tinta specifica che ci piace.

Entrambe le opzioni non sono ancora disponibili di default su Google Chrome Beta 77, ma bisogna attivarle abilitando questi due flag:

  • chrome://flags/#ntp-customization-menu-v2
  • chrome://flags/#chrome-colors-custom-color-picker

Novità per la modalità scura e per il tasto “Invio” virtuale

Non è esente da una piccola rinfrescata anche la modalità scura implementata ufficialmente pochi giorni fa con la versione 76 del browser. E se quest’ultima consentiva di adattarsi ai temi scuri creati dai siti web stessi, ecco che spunta una modalità forzata.

Non si tratta dell’inversione dei colori che avevamo già intravisto qualche versione fa, bensì qualcosa di più sofisticato che è ancora in fase di sviluppo e possiamo provare abilitando questo flag: “#enable-android-web-contents-dark-mode”.

Ecco un esempio con Firefox a destra, Chrome 76 nel mezzo e la nuova Beta 77 a destra:

Per quanto riguarda invece l’altra novità in titolo, parliamo del tasto “Invio“, pulsante che nelle tastiere virtuali sappiamo già possa diventare l’inconcina del comando stesso, una freccia o magari un segno di spunta, fra le altre cose.

E se tutto ciò finora era riservato alle sole applicazioni, ora anche Google Chrome accoglie per le web app queste varie sfaccettature che, in qualche caso, chiarificano meglio la funzione del comando stesso.

Le altre novità di Google Chrome Beta 77

Altre nuove relative pure un test che riguarda la Contact Picker API, una funzione che permetterebbe agli utenti di selezionare i propri contatti per condividerne i dettagli sul web.

Per il resto poco altro da segnalare di particolarmente rilevante se non il fatto che da Google Chrome stiano per venir rimossi vari flag a partire da questa versione Beta 77, e che alcuni commit beccati su Chromium suggeriscano che Google Assistant sia in arrivo anche su altri Chromebook, oltre Pixelbook e Pixel Slate.

Comunque, questione download, se non volete aspettare che Big G rilasci questa nuova versione ma desiderate provare subito Google Chrome Beta 77 potete scaricare il file APK da qui.

Android app sul Google Play