Google Chrome si aggiorna alla versione 70 nel canale stabile (sia desktop sia mobile) portando diverse novità. Non si tratta di cambiamenti radicali, ma tra le aggiunte spiccano il supporto al codec video AV1 e al protocollo TLS 1.3.

Google fa parte della Alliance for Open Media, un gruppo di compagnie al lavoro sul successore di VP8/VP9, denominato AV1, che sembra promettere grossi miglioramenti nella compressione. Nella versione 70 di Chrome il supporto al nuovo codec è abilitato di default, sia su desktop sia su Android, anche se ci vorrà un po’ di tempo prima di notarne una buona diffusione.

Restando sul lato desktop, con la versione 70 Chrome include miglioramenti per quanto riguarda le Progressive Web Apps: più precisamente, come potete vedere qui in basso, il browser mostra il comando per installare l’app del servizio che si sta utilizzando (Spotify nell’esempio) attraverso la comparsa di un popup. La funzione è disponibile su Windows e arriverà su Mac e Linux da Chrome 72.

L’update include poi il protocollo Transport Layer Security, o TLS, nella versione 1.3: questo permette ai dati di essere trasferiti con sicurezza attraverso la rete Internet, in particolare se vi trovate in un sito HTTPS. La nuova versione 1.3 è in generale più sicura ed efficiente.

Altra novità è la Shape Detection API, in test su Chrome 70, in grado di rilevare tre tipi di oggetti nelle immagini (volti, codici a barre e testo). La compatibilità varia da piattaforma a piattaforma, ma se volete provarla potete seguire questo link.

Per scoprire tutte le novità più tecniche potete seguire questo link. Google Chrome 70 è in distribuzione sul Google Play Store e potete scaricarlo dal solito badge qui in basso. Nel caso non vi compaia ancora l’ultima versione potete scaricare e installare manualmente l’APK qui.

Android app sul Google Play