Google ha da poco rilasciato la versione 8.12 di Gmail, il client Android del più famoso servizio di posta elettronica. Come accade spesso non ci sono novità degne di nota ma un’analisi del codice mostra che a Mountain View stanno lavorando alacremente per aggiungere una funzione chiamata Dynamic Email.

Dietro a questo termine particolare si nascondono semplicemente le AMP (Accelerated Mobile Pages) che conosciamo da tempo sul web. Proprio dalla versione web di Gmail sono iniziati i test, che hanno coinvolto esclusivamente alcuni utenti e compagnie selezionate.

Ora i test arrivano anche nell’applicazione Android con nuove impostazioni, disponibili anche in questo caso solo per i tester, che permettono di abilitare le Dynamic Email. I messaggi AMP aprono dunque la strada a nuovi scenari, che permetteranno di effettuare numerose applicazioni da Gmail, senza dover aprire nuove schede.

Si va dalla visione di una galleria di immagini alla possibilità di comunicare con i server remoti, per visualizzare i dati aggiornati in tempo reale, senza dimenticare la possibilità di compilare direttamente questionari e form.

La decisione di portare le pagine AMP nelle mail rende possibili nuovi scenari anche per i malintenzionati, che potranno eseguire complessi schemi di phishing, campagne pubblicitarie non autorizzate o sfruttare vulnerabilità dell’applicazione. Ovviamente Google sta lavorando anche sul fronte della sicurezza, inserendo tutto quello che può essere eseguito dalle pagine AMP all’interno di una sandbox perfettamente isolata. A seguire il badge per scaricare la versione più recente di Gmail dal Play Store.

Android app sul Google Play