Da ora in poi al primo avvio di FaceApp verrà visualizzato un messaggio che avvisa l’utente del fatto che ogni foto selezionata verrà caricata sui loro server per l’elaborazione delle immagini e la trasformazione del volto. L’utente dovrà accettare quanto contenuto nel messaggio altrimenti non potrà utilizzare l’applicazione.

Qualche giorno fa gli sviluppatori hanno annunciato che le foto scompaiono dai server dopo poco tempo, tuttavia non esiste ancora alcuna funzione per effettuare un’eliminazione diretta, ma è solo possibile chiedere informazioni tramite lo strumento di feedback presente nell’app.

Con l’ultimo aggiornamento è stato aggiunto un nuovo filtro gratuito “Cool Old” che genera una variante invecchiata del soggetto a volte migliore rispetto a quanto ottenibile con il filtro “Old” standard.

Nell’uomo il nuovo filtro più che altro infoltisce la barba e i baffi, mentre per le donne “Cool Old” invecchia, ma un po’ meno rispetto al filtro originale. A seguire trovate il badge per installare oppure aggiornare FaceApp tramite il Play Store di Google.

Android app sul Google Play