Le funzionalità per il monitoraggio e la limitazione dell’utilizzo delle app sono disponibili in versione beta con Digital Wellbeing 1.0, rilasciata in occasione del lancio di Android 9 Pie per Google Pixel e Google Pixel 2 in agosto. 

Con il Digital Wellbeing gli utenti possono vedere con quale frequenza utilizzano determinate app tramite Screen time, consultare il numero di notifiche ricevute e la frequenza di sblocco del dispositivo durante il giorno, limitare l’utilizzo delle app a un determinato intervallo di tempo ogni giorno con i timer e smettere di usare lo smartphone prima di andare a letto con Wind Down.

Sebbene Google non abbia ancora annunciato o rilasciato la disponibilità pubblica, Digital Wellbeing 1.0 porta le funzionalità di gestione del tempo fuori dalla beta, tuttavia lo stato dell’app nel Play Store deve ancora essere aggiornato, inoltre, la versione 1.0 è disponibile solo nel canale beta, lasciando intendere che probabilmente Google si stia preparando per un lancio più ampio.

Alcune stringhe contenute nel codice di Digital Wellbeing 1.0 evidenziano che Wind Down termina all’ora impostata o ad eventuali allarmi precedenti e che il conteggio di Unlock non sarà disponibile se il dispositivo non dispone di un blocco dello schermo.

Digital Wellbeing 1.0 è in roll out tramite il Play Store. A seguire trovate il badge per individuare l’applicazione nello store di Google.

Android app sul Google Play

Vai a: Le funzioni di Digital Wellbeing arrivano sull’app di Google Home, ma non per tutti