È in fase di roll out l’aggiornamento alla versione 1.3 di Google Home, la companion app che permette di controllare gli speaker intelligenti del colosso di Mountain View. Come spesso accade ci sono pochissime novità degne di nota ed è necessario scavare nel codice per trovare indizi sulle funzionalità che ci attendono nei prossimi mesi.

L’unica novità visibile, se escludiamo i consueti bugfix e miglioramenti alla stabilità, riguardano le Impostazioni Sfondo presenti nei dispositivi con supporto alle funzioni di cast, che diventano ora “Modalità Ambiente”. Le funzioni non cambiano, ma il nuovo nome potrebbe significare qualche imminente novità.

Andando a spulciare tra le righe di codice emergono invece interessanti informazioni riguardanti le funzioni in fase di sviluppo. Si parte da Google Assistant for Households, una funzione che permetterà di gestire i rapporti familiari, i compleanni e, a quanto pare anche gli inviti.

Alcune righe di codice fanno pensare alla possibilità che vengano gestite diverse abitazioni, scenario che ricorre facilmente per gli studenti, o per i lavoratori stagionali. Sembra che sarà possibile assegnare un nome ad ogni casa, ma al momento le informazioni disponibili non garantiscono alcuna certezza.

Continua il lavoro per preparare il supporto agli Smart Display, con la possibilità di configurare le videochiamate con Google Duo. Chiudiamo con la funzione telecomando, introdotta qualche settimana fa per i dispositivi con supporto a Google Cast, che presto potrà supportare termostati e lampadine intelligenti, ma al momento, anche in questo caso, non ci sono informazioni precise.

Se non lo avete già fatto potete scaricare Google Home o verificare la presenza di un aggiornamento dal Play Store di Google utilizzando il badge sottostante.

Android app sul Google Play