Xiaomi sempre più internazionale: spostati i data center in Oregon e a Singapore

xiaomi

 

Xiaomi avanza a grandi passi verso lidi internazionali: il produttore cinese di smartphone – e non solo – si prepara a spostare tutti i dati degli utenti e i propri servizi dai server cinesi a quelli internazionali, al fine di ridurre la latenza e massimizzare le prestazioni degli utenti non cinesi.

Il brand ha conquistato la fiducia di molti utenti, portando le proprie vendite alle stelle e divenendo il primo produttore di smartphone in Cina. Sempre più consensi, che spingono Xiaomi a prepararsi ad eventuali lanci internazionali.

Tutti i servizi, dunque Cloud, Messaggi, Note e la totalità dell’account Xiaomi, verranno spostati presso i data center di Amazon AWS in Oregon (USA) e a Singapore. Il processo richiederà un po’ di tempo, ma dovrebbe concludersi entro la fine del 2014.

Hugo Barra assicura un deciso abbattimento della latenza per l’utenza indiana e malese e anche per i futuri trampolini di lancio del produttore. Xiaomi ha tra i suoi piani l’espansione globale ma, per tener fede alla propria fama, sarà necessario dotarsi di infrastrutture adeguate. 

Come al solito, l’Europa si vede tagliata fuori. Gettarsi su un continente saturo ed appagato, potrebbe pregiudicare le chance di diffusione globale; così Xiaomi preferisce puntare sui mercati emergenti. Brasile, India e Malesia sono Paesi che accumulano ricchezze e moltiplicano il PIL anno dopo anno, fornendole ampie possibilità di guadagno. Ottima strategia di mercato… ma a voi sta bene aspettare ancora a lungo?

Via

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Federico (aka Federik)

    Il mercato europeo sarà anche saturo, ma gli smartphone si vendono come il pane. Inoltre Xiaomi offre una UI che è veramente un plus: ricca, immediata e curata. Certo ch avere server di app Musica, Temi ed altro, in multilingua sarebbe perfetto. Avendo da un mese il Mi4 sarei contento se Xiaomi sbarcasse in Europa.

  • SvitaLampadine

    se mi danno modo di avere la MiTV 2 con sintonizzatore DVB-T e interfaccia in inglese possono anche tenersi i server in cantina per quel che mi riguarda.

    • Thor91

      l’interfaccia in inglese è già pronta…non so invece se sarà possibile usarla da noi. sai dirmi qualcosa a riguardo?

      • SvitaLampadine

        ho visto che la hanno sviluppata, quello che intendevo, in realtà, è che non mi serve che la facciano arrivare direttamente in italia con lingua italiana. Mi basterebbe averla in Germania, Francia o Inghilterra. Il DVB-T è lo standard del consorzio europeo per le video trasmissioni digitali, quindi, una volta che arriva in qualsiasi paese europeo, con interfaccia selezionabile in inglese, potremo acquistarla e utilizzarla anche in Italia.

        • Thor91

          Perfetto, grazie!

Top